mercoledì 18 aprile 2018

Gli eroi son tutti giovani e belli

«Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l'occupazione tedesca, contro la guerra fascista, per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine. Come a Genova e a Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire. » (Sandro Pertini proclama lo sciopero generale, Milano, 25 aprile 1945)

Mercoledì 25 Aprile si celebrerà il 73° anniversario della liberazione d'Italia,  data importantissima per la nostra libertà di cittadini.  

Ricordiamo che la "Resistenza" ebbe inizio dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943  e terminò nei primi giorni del maggio 1945, durando circa venti mesi. La scelta di celebrare la fine di quel periodo con il 25 aprile 1945 fa riferimento alla data dell'appello diramato dal CLNAI (Comitato di Liberazione Nazionale) per l'insurrezione armata della città di Milano, sede del comando partigiano dell'Alta Italia. 

venerdì 13 aprile 2018

Question time, questo sconosciuto

Il Question Time è stato inserito nel rivisto Regolamento del Consiglio Comunale approvato all'unanimità il 25/02/2016.

Cos'è, qual'è il suo scopo e funzione? Presto detto. Per tradurlo brutalmente dall'inglese è il tempo delle interrogazioni, vale a dire quella fase di una seduta parlamentare o di governo, nella fattispecie del Consiglio Comunale, nella quale vengono fornite delle risposte a delle domande precedentemente presentate in forma scritta al Sindaco, Assessori o ai Consiglieri.  

Un ottima cosa perchè consente a chiunque voglia porre delle questioni all'attenzione dell'amministrazione di poterlo fare ed in tempi ragionevolmente brevi.

Insomma si può, a buon diritto e a pieno titolo, considerarlo uno strumento di democrazia diretta.

venerdì 6 aprile 2018

Canoni concessori: misteri, ritardi e inefficienze

Dopo il recente "rovescio finanziario" derivante dalla sentenza dell'Area Feste, di cui ovviamente e a scanso di equivoci, non siamo lieti, per i negativi ed inevitabili costi che si ripercuoteranno sull'intera cittadinanza e che comprometteranno  in tutto od in parte gli investimenti già  programmati e alla quale seguiranno, temiamo a ragion veduta, ulteriori esborsi dovuti alla definizione dell'altro lotto in contestazione, in aggiunta alle spese legali per il ricorso, ci chiediamo se il recupero dei canoni concessori, di cui ci siamo già occupati alcuni mesi fa, potranno in qualche misura porre rimedio alle esangui  casse comunali (non per gli orti, 150.0000 euro).  Di fronte all'assordante silenzio della "politica" e dei consiglieri di ogni colore e al laconico ed incomprensibile no comment del N. 1 ai settimanali locali ci vediamo costretti, nuovamente ad intrattenerVi sull'argomento.

mercoledì 28 marzo 2018

Nà lavàda, nà sùgàda, la par n'anca duperàda

Contrastare il fenomeno della prostituzione in Italia - così come a Sedriano- non è cosa semplice e un’ordinanza comunale non risolverebbe certamente il problema, assai ampio e complesso.
Restiamo però alquanto stupiti nel sentire in un consiglio Comunale che le nostre vie, i quartieri, e le periferie di confine del nostro comune, pullulano di un’esagerata presenza di lavoratrici del sesso; situazione talmente importante da divenire argomento di un consiglio Comunale. 
La disamina si è protratta per circa un’ora, fra lettura della mozione, battibecchi, risposte e commenti vari, sprecando inutilmente - a nostro parere- tempo che poteva essere utilizzato per argomenti più urgenti ed importanti.

Addirittura assurdo poi, è stato venire a sapere che non ci sono abbastanza soldi nelle casse comunali per coprire i turni della polizia locale, per i controlli notturni del territorio che sono - di fatto- ridotti al minimo: insomma, la solita canzoncina.
Tra l'altro, le cosiddette “prostitute”, le vede così presenti e numerose solo il consigliere Scurati, che ha perfino presentato mozione in proposito. È un'ossessione: una missione!
Il consigliere della Lega Nord ha evidentemente molto tempo da dedicare alla questione. Noi già lo immaginiamo partire (di notte, in incognito) munito di telefonino, tutina nera e mascherina "similzorro", per fare reportage fotografici e censimento delle “donnine” eventualmente presenti sul territorio. Non riusciamo ad evitare un sorriso...

mercoledì 21 marzo 2018

Il paese dei balocchi

Ora che ci hanno fatto sapere che a Sedriano il voto M5S è stato tra i più alti a livello nazionale, anzi europeo , anzi mondiale… comprendiamo che, ancora una volta "ce stanno a provà"
In realtà -nonostante la "sapiente ed oculata" gestione della prima giunta stellata in Lombardia- la percentuale riscontrata è pressoché simile a quella ottenuta nelle  recenti comunali, con la differenza che il PD ha ricevuto un numero di consensi inferiore, ma praticamente nulla è stato guadagnato dal M5S. Ricordiamo però - e questo lo si evince anche nelle differenze tra le percentuali regionali e nazionali  registrate nello stesso giorno di consultazione - che il "voto locale" è sempre una "storia a sè". Per questo motivo, suggeriamo a chiunque di non gongolarsi troppo per i risultati ottenuti domenica 4 marzo, in quanto quelli delle comunali potrebbero essere completamente diversi e riservare spiacevoli sorprese...

lunedì 12 marzo 2018

Question time : orti urbani

Dopo ripetuti annunci di una pubblica assemblea, da parte dell'assessore Manes, puntualmente disattesi, per illustrare (tardivamente) il progetto, ormai definitivamente approvato degli orti urbani, comportante l'irrilevante spesa di 150.000 euro  per 2.600 mq. di coltivo, abbiamo pensato di usare lo strumento del question time, contemplato dallo statuto comunale, per capire i criteri progettuali e le motivazioni della loro collocazione nell'area di Via Treves, discutendone nel prossimo Consiglio Comunale utile.  
Abbiamo preparato 10 domande da porre all'attenzione dell'Amministrazione, che alleghiamo per una preventiva e compiuta lettura.
Siamo grati al Presidente del CC per aver consentito, in deroga allo statuto, l'ammissione di numerose domande che crediamo consentiranno di approfondire e chiarire le scelte operate nella predisposizione del progetto.
Confidiamo altresì, che il question time, venga  inserito nell'O.d.G. non come ultimo punto, ma come nel precedente  caso,  a metà seduta, in modo da consentire ai cittadini intervenuti, di assistere al pubblico dibattito.  

mercoledì 7 marzo 2018

8 Marzo: Giornata Internazionale della Donna #DaUomoaUomo

C'è da chiedersi oggigiorno, se gli uomini non provano vergogna nell'appartenere ad un genere che da sempre - da secoli, scientificamente provato- si comporta come il genere che domina. Finché c’era la giungla poteva anche andar bene, ma oggi dovrebbero poter ambire a qualcosa di più significativo, anche in nome del progresso dell'umanità. Da qui nasce l’idea di dirsi “da uomo a uomo” quello che non hanno avuto il coraggio di dire mai: la violenza sulle donne è un problema degli uomini.
Finita la festa si scriveranno articoli dolci, forti ed emozionali e infine ci sarà il commento sulle manifestazioni delle donne. E poi? Al giro successivo ripartirà la giostra.
Ma quanta freddezza! Così invece proprio non funziona; va combattuta la fredda reazione che gli uomini hanno o avranno.

mercoledì 28 febbraio 2018

Vado al Massimo

Con grande felicità abbiamo accolto lo scorso Gennaio la candidatura di Massimo Gatti come Presidente di regione Lombardia.
Noi lo abbiamo conosciuto nel 2010, semplicemente contattandolo tramite mail, a proposito dell'ipotesi di integrazione tariffaria extra urbana (biglietto unico per autobus, passante ferroviario e metropolitana). In poche parole quello che oggi in maniera goffa, maldestra  e senza convinzione (ma solo per tornaconti elettorali) porta avanti, dopo innumerevoli nostri solleciti, l'attuale giunta M5S di Sedriano.
Massimo si interessò a SdS venendo direttamente a Sedriano e, ascoltando la nostra proposta, la fece propria presentandola in consiglio provinciale come mozione. Naturalmente PDL e Lega Nord la bocciarono...
Vista l'esperienza, la serietà della persona, le grandi capacità e competenze, si è sviluppata inevitabilmente una grande stima nei suoi confronti.

domenica 25 febbraio 2018

Abbattere, tagliare, estirpare...

Dopo anni di oblio ci si interessa al verde, declinato ovviamente solo come tagliare, ridurre, rimuovere. Ecco quindi in azione, - dopo l'operato dei N.O.V. di Cipriana istituzione, con gli annessi e connessi, di cui ci siamo già occupati,- gli uffici comunali, che hanno stilato un lungo elenco di interventi sul patrimonio arboreo. 

Le vie interessate  sono: Via Tiziano, Magenta, Parco Res Pubblica, Treves, zona industriale Serinda, Ecocentro per un totale di 259 alberi oggetto di potature. Poi ci sono gli abbattimenti riconducibili ad alberi morti, pericolanti e/o costituenti, a giudizio dell'amministrazione, pericolo per persone e cose. Le vie più colpite da questa decisione sono:  Via Nenni, con il previsto abbattimento di 31 alberi riguardanti le robinie prospicienti le palazzine, giunte ormai a "maturazione"  ed oggettivamente troppo alte e troppo vicine ai manufatti. 
Poi due alberi qui (Parco Res Pubblica), due là (parco delle scuole, uno, poveretto, presso la biblioteca, con relativa siepe (fastidiosa e per giunta verde) e poi Via Treves con 7 estirpazioni, comprese le cinque querce poste tra il civico 16 ed il 24.
Queste ultime di via Treves però, meritano un approfondimento di indagine.

martedì 20 febbraio 2018

17 gennaio 2017: la notte nera della democrazia sedrianese

Ciò che è andato in scena la notte del 17 gennaio 2017, ha dell'inquietante. 
Abbiamo assistito ad una sospensione della democrazia.
Noi per primi siamo rimasti scioccati da quanto stava avvenendo, dall'assurdità e gravità dei fatti che man mano si susseguivano accentuando sempre più i toni. 
La situazione è arrivata addirittura a sfociare in atteggiamenti intimidatori e vessatori nei confronti di alcuni componenti di SdS, rei di aver presentato un esposto alle autorità per denunciare l'irregolarità -ed il contenuto- della catasta allestita per il falò.

sabato 17 febbraio 2018

Tarapìa tapiòco come fosse antani

Dopo numerose azioni attuate per dare una sveglia all'amministrazione comunale (annaffiare le piante) ma anche per sensibilizzare la cittadinanza (allestimento fioriere), avevamo pensato di ingentilire alcune zone del nostro paese, possibilmente in sintonia con l'amministrazione comunale. 
Da qui la richiesta - regolarmente protocollata-  di piantumare 10 alberi in via Papa Giovanni XXIII (angolo via Meda). 
Da subito abbiamo notato la freddezza con la quale l'amministrazione comunale - forse per comprensibili motivi - aveva accolto la nostra richiesta.

martedì 13 febbraio 2018

Lo smemorato stellato

Abitualmente non rispondiamo a chi ci critica, fortunatamente viviamo in una società, dove è consentito a tutti di avere proprie e libere opinioni, a patto che non siano frutto dei "sentito dire" magari di seconda e terza mano, perché in questo caso si rischia, sovente, di confondere lucciole con lanterne.

Quel fontanile "ripulito da Cipriani ed amici" è di proprietà comunale grazie ad un ricorso al TAR, promosso e vinto da SdS in collaborazione con altre  tre forze politiche sedrianesi.
Cipriani ed amici invece erano, presumiamo, allora come oggi, impegnati in attività di selfie e siccome non siamo solo "comunisti ambientalisti", ma anche un po' masochisti, ci siamo accollati le spese, insieme agli altri, di alcune migliaia di euro.

venerdì 9 febbraio 2018

Racconti dell’Esodo Istriano

Ricordo che il nostro era un paesino bagnato per tre parti dal mare ed i suoi colori contrastavano con il giallo  delle moltissime ginestre ed il rosso della terra: colori che porto nel cuore.
E poi gli amici, le amiche… ci si conosceva tutti.
Dopo la guerra però, ci sono state cose brutte che ci hanno costretti ad andare via: a lasciare la nostra terra. Per anni ho lottato -con enormi difficoltà- per provare a ritrovare me stessa dentro di me. 
Ci sono voluti molti anni per recuperare quell’identità che avevo lasciato lì, al mio Paese, da bambina.
Ricordo che in prima e seconda elementare dovevamo portare la divisa da balilla, da piccola italiana, ma solo nei primi due anni; dopo non più.

sabato 3 febbraio 2018

Orti urbani: tutto questo è ragionevole ?

Gli orti urbani a Sedriano sono da considerarsi ormai una "spiacevole" realtà, individuato a priori il sito (ante elezioni), ma senza renderlo noto, cioè l'area di Via Treves si è poi fatto e detto di tutto per giustificare la scelta, presentandola come la più idonea.

Nessuna assemblea pubblica per presentare l'iniziativa e/o per raccogliere idee e proposte, nulla. Viene da ridere pensando che nel loro programma si parlava di bilancio partecipato "per consentire ai cittadini di decidere come e dove spendere parte dei loro soldi"  e ancora sulla carta giallognola si poteva leggere: aiutateci a cambiare le cose. Come si vede una democrazia calata dall'alto, da uomini dotati di carisma e soprattutto talento, aperti al confronto e al dibattito.

lunedì 29 gennaio 2018

Piantumazione via Papa Giovanni XXIII... la storia infinita

E così dopo 55 giorni, abbiamo ricevuto il diniego per la piantumazione di Via Papa Giovanni XXIII. Come al solito una risposta quanto mai tempestiva e dopo il solito sollecito...

Soprassediamo sulle motivazioni addotte che riteniamo capziose ed opinabili.
Noi la giudichiamo semplicemente un'altra occasione persa per ingentilire Sedriano che sotto il profilo parchi e alberate è orripilante.
Per questo motivo abbiamo deciso che le Chamaecyparis, già nella nostra disponibilità, verranno destinate ad Arluno, dove gli interlocutori istituzionali hanno mostrato sensibilità, disponibilità ed indipendenza di giudizio.

Inoltre non risulta chiaro, se la Picea Omorika, da porre a dimora nel Parco di Via Papa Giovanni, in sostituzione delle Paulonie, decedute per le selvagge ed inutili potature, abbia o meno il Vs. beneplacito.

venerdì 26 gennaio 2018

Quelli che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo

Cosa hanno prodotto sino ad oggi le celebrazioni del giorno della memoria della SHOAH, che si celebra ogni 27 gennaio? 
È una domanda che nasce spontanea quando assistiamo ad una recrudescenza nostalgica delle simbologie antisemite, razziste e fasciste, nelle piazze, negli stadi, nei siti cimiteriali, sui social, insomma nei nostri luoghi di vita quotidiana. 

Si assiste al fenomeno per cui vengono riproposte ideologie e reminiscenze nazionalsocialiste e ci si dimentica facilmente, delle crudeltà, dell'ignominia, delle dittature fasciste e dell'appiattimento ideologico imposto che questi movimenti politici hanno prodotto nel passato con la forza. 

lunedì 22 gennaio 2018

Piantumazione via Papa Giovanni XXIII: qualcuno ha educatamente risposto?

Eccoci di nuovo, siamo sempre noi, quelli che hanno sempre da dire qualcosa su tutto e, scontatamente, in negativo.
Quelli che si credono superiori, non collaborativi, non al servizio della collettività, spocchiosi, indisponenti per definizione.
Questo è come ci dipingono, costantemente, ma le cose stanno davvero così?
Vediamo di portare un esempio, un campione per così dire di come vanno realmente le cose.

giovedì 18 gennaio 2018

Falò 2018: poteva andare peggio

Dopo aver letto decine di autorizzazioni dei paesi limitrofi, come Arluno, Ossona, Bareggio, Cornaredo, Vittuone, se falò s'adda fà, Sedriano è quasi da prendere ad esempio. 

In confronto agli altri amministratori, CipriStar si è dimostrato, almeno per una volta - suo malgrado- avanti anni luce.

Detto questo c'è poco da mettere il cappello.

sabato 13 gennaio 2018

Operazione: "Fiato sul collo"

Meno uno, meno due, meno tre, meno quatto, meno cinque, meno sei... meno sedici... mercoledì 17 gennaio 2018...
Conto alla rovescia in attesa del Falò di Sant’Antonio a Sedriano.

È già iniziato il tam tam mediatico sui social che incita il sindaco e l'amministrazione comunale ad organizzare, con un conto alla rovescia, questa festa anche se - purtroppo-ormai priva del suo significato rurale.
Già si citano le controversie ed il nostro dissenso.
Qualche fan dell'esuberante CipriStar scrive: “perché i  Sinistri poi si arrabbiano”, quale fosse un incitamento, o l’occasione per aprire le ennesime polemiche contro SdS.

E invece non è così, chiariamolo una volta per tutte.

sabato 6 gennaio 2018

Sedriano: programma amministrativo 2018, feste a gogò

E così sui social capita di imbattersi nel discorso di fine anno del sindaco, attorniato, in estatica adorazione, da   alcuni componenti della sua giunta dove si parla  "degli eventi nuovi a partire dal 2017 come l'accensione dell'albero (ndr di Natale) ... evento nuovo per Sedriano... sarebbe stato il punto di partenza..." per poi passare "alla assoluta novità rappresentata dalla pista del ghiaccio (ndr di pattinaggio) ...  nuovo punto di partenza per l'anno prossimo... perché per il 2018 avremo tante altre iniziative che poi avrete il modo di vedere e scoprire durante l'anno...".

E quali saranno queste grandi "iniziative" accennate dal Sindaco? 

martedì 2 gennaio 2018

Generazione di fenomeni

Come sia andata in Via Garibaldi/Leonardo da Vinci/ McDonald's è ormai noto ai più: area degradata... dismessa... completamento del tessuto urbano... costruzione abusiva del fast food... variazione del PGT ad hoc con previsione di  una iperbolica colata di cemento, per quanto ridotta rispetto al "piano originario"  (da 42 a 27/mila mc) per evitare milionarie quanto ridicole richieste di danni, da parte dei proprietari. 

Non è un caso isolato, quanto piuttosto un esempio scolastico di come vadano le cose nel settore immobiliare. 

Si acquisiscono aree (da parte dei soliti noti, quelli che da anni mettono preventivamente le mani su terreni "agricoli") et voilà, successivamente e magicamente si trasformano in residenziali/commerciali/industriali. 
Che dire: abili imprenditori, capaci e lungimiranti che con indubbie doti divinatorie prevedono, con grande anticipo lo sviluppo urbanistico della città?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...