mercoledì 18 aprile 2018

Gli eroi son tutti giovani e belli

«Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l'occupazione tedesca, contro la guerra fascista, per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine. Come a Genova e a Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire. » (Sandro Pertini proclama lo sciopero generale, Milano, 25 aprile 1945)

Mercoledì 25 Aprile si celebrerà il 73° anniversario della liberazione d'Italia,  data importantissima per la nostra libertà di cittadini.  

Ricordiamo che la "Resistenza" ebbe inizio dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943  e terminò nei primi giorni del maggio 1945, durando circa venti mesi. La scelta di celebrare la fine di quel periodo con il 25 aprile 1945 fa riferimento alla data dell'appello diramato dal CLNAI (Comitato di Liberazione Nazionale) per l'insurrezione armata della città di Milano, sede del comando partigiano dell'Alta Italia. 

venerdì 13 aprile 2018

Question time, questo sconosciuto

Il Question Time è stato inserito nel rivisto Regolamento del Consiglio Comunale approvato all'unanimità il 25/02/2016.

Cos'è, qual'è il suo scopo e funzione? Presto detto. Per tradurlo brutalmente dall'inglese è il tempo delle interrogazioni, vale a dire quella fase di una seduta parlamentare o di governo, nella fattispecie del Consiglio Comunale, nella quale vengono fornite delle risposte a delle domande precedentemente presentate in forma scritta al Sindaco, Assessori o ai Consiglieri.  

Un ottima cosa perchè consente a chiunque voglia porre delle questioni all'attenzione dell'amministrazione di poterlo fare ed in tempi ragionevolmente brevi.

Insomma si può, a buon diritto e a pieno titolo, considerarlo uno strumento di democrazia diretta.

venerdì 6 aprile 2018

Canoni concessori: misteri, ritardi e inefficienze

Dopo il recente "rovescio finanziario" derivante dalla sentenza dell'Area Feste, di cui ovviamente e a scanso di equivoci, non siamo lieti, per i negativi ed inevitabili costi che si ripercuoteranno sull'intera cittadinanza e che comprometteranno  in tutto od in parte gli investimenti già  programmati e alla quale seguiranno, temiamo a ragion veduta, ulteriori esborsi dovuti alla definizione dell'altro lotto in contestazione, in aggiunta alle spese legali per il ricorso, ci chiediamo se il recupero dei canoni concessori, di cui ci siamo già occupati alcuni mesi fa, potranno in qualche misura porre rimedio alle esangui  casse comunali (non per gli orti, 150.0000 euro).  Di fronte all'assordante silenzio della "politica" e dei consiglieri di ogni colore e al laconico ed incomprensibile no comment del N. 1 ai settimanali locali ci vediamo costretti, nuovamente ad intrattenerVi sull'argomento.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...