lunedì 28 ottobre 2013

Voltiamo pagina

Voltiamo pagina ma non dimentichiamo. Non dimentichiamo dove ci hanno portato Celeste e la sua maggioranza. Un vero disastro al di là di ogni più grigia aspettativa. Comune sciolto per infiltrazioni mafiose, prima volta in Lombardia.  Il caro Alfrè, nonostante Alfano avesse già sciolto il consiglio comunale di Sedriano, con l'arroganza e la spavalderia che lo hanno contraddistinto in questi anni e lo hanno reso famoso in tutta Italia, continuava a dichiarare “non mi dimetto e non me ne vado fino a quando il presidente della repubblica non firmerà il decreto”… E così alla fine lo hanno dimesso, e per schiodarlo dal cadreghino, probabilmente avranno anche chiamato il fabbro …  L’eredità che ci lascia Celeste è delle più pesanti.  Chiunque diventerà sindaco avrà molte patate bollenti da gestire, così come le avrà adesso la commissione straordinaria, alla quale vanno i nostri migliori e più sinceri auguri di buon lavoro.

mercoledì 23 ottobre 2013

Villa Colombo : ennesima confitta di Celeste

Era settembre 2011, quando la Lega Nord usciva dalla maggioranza  consiliare. Nessuno se lo aspettava. Dal di fuori sembravano tutti felici e contenti … invece al proprio interno c’era un grosso problema : il Piano di Intervento Integrato (PII) di Cascina San Giuseppe Villa ColomboAvevano ragione i leghisti (ed ex leghisti) che in quel PII c’era qualcosa che non andava. Tiberio, che era stato assessore all’urbanistica nella giunta Rigo, ci aveva subito visto lungo, molto lungo: ecco il suo primo post su Villa Colombo. A seguire scrive due lettere aperte, la prima a Celeste e poi alla Ghidoli.

domenica 20 ottobre 2013

Ripuliamo Sedriano - Il nostro intervento

Ieri pomeriggio si è tenuta la tanto attesa manifestazione "Ripuliamo Sedriano da malgoverno, illegalità, mafie". Dopo lo scioglimento del comune per mafia, prima volta in Lombardia, il presidio antimafia si è trasformato in un corteo colorato. La partecipazione è stata alta, molte erano le bandiere e le sigle trasversali (PRC, SEL, PD, Lega Nord, UDC, Verdi ecologisti civici, FLI). Cosi come le associazioni e movimenti che vi hanno partecipato: Carovana Antimafia Oveste Milano, Sinistra di Sedriano, Comitato dignità e lavoro, ANPI, CGIL, ACLI, Comitato Pace, Articolo 21, Azione Civile, Pro Lombardia, Libera, ecc. 
Ma non solo. Molte erano anche le personalità presenti : il sempre presente Massimo Gatti, Davi Gentili, Luciano Muhlbauer, Simone Gelli, Marco Tizzoni, il deputato Vinicio Peluffo, il senatore Mirabelli, i sindaci di Bareggio, Arluno, Pregnana, Settimo Milanese e Bareggio, ecc.
Per non parlare dei media ... diciamo solo che c'erano anche i corrispondenti del DIE WELT (quotidiano conservatore tedesco un po' come il nostro Corriere della Sera) e di Radio Colonia ... 
E' stato molto bello vedere tanti colori tra loro anche molti distanti, ma per una volta tutti insieme. Si perché la lotta contro la 'ndrangheta non deve avere tessera di partito ma deve essere una priorità di tutti.

Invece sui Sedrianesi presenti si apre un capitolo a parte. Ce ne aspettavamo molti di più. La loro assenza è preoccupante poiché dopo quello che è successo a Sedriano, non si può più delegare a nessuno la gestione della cosa pubblica. E' necessario e fondamentale partecipare attivamente alla vita politica del paese. Insomma bisogna interessarsi in prima persona affinché non si rieleggano personaggi come Celeste !
Unici partiti assenti il PDL e Movimento 5 stelle ...

Di seguito riportiamo il filmato del nostro intervento di ieri pomeriggio.

venerdì 18 ottobre 2013

Goodbye Alfrè

Ebbene, le ultime notizie con le quali "all'incorruttibile" ed ai suoi soci viene dato il foglio di via, aprono degli scenari già visti, un ritorno alla normalità. Infatti, per esempio, il vice sceriffo A. W. Pivetta potrà dedicarsi a tempo pieno al controllo delle nascite dei pesci nella maleodorante pozzanghera della triste area feste. In alternativa, potrà appostarsi dietro i cespugli a controllare eventuali presenze di meretrici ed avvertire le forze dell'ordine.

I fratelli De Rege potranno perfezionare la loro attitudine allo spettacolo di varietà per pensionati su qualche palcoscenico di provincia o in qualche casa di riposo.

L'attempata soubrette ritornerà ai suoi patetici spettacoli, magari in casa, visto che il pubblico, obbligato ad essere presente, non le manca. Gli altri soci del club, essendo solo claque, ritorneranno alle loro attività private . Probabilmente è la cosa migliore che possono fare.

giovedì 17 ottobre 2013

Corteo antimafia e per il ripristino della legalità a Sedriano – 19 ottobre 2013

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato stampa della Carovana antimafia ovest Milano

Sabato 19 ottobre dalle 15.00 si terrà un CORTEO antimafia a Sedriano (MI), in piazza del Seminatore, organizzato dalla Carovana antimafia ovest Milano assieme alle associazioni del Comitato di sostegno (Coordinamento ANPI di zona, ACLI del magentino, Comitato pace, CGIL Ticino Olona, Sinistra di Sedriano, Movimento Popolare dignità e lavoro) e con la collaborazione dei gruppi consiliari di minoranza di Sedriano (PD, UDC, Sedriano 2.0).

A un anno dagli arresti di presunti esponenti della 'ndrangheta lombarda nella nostra zona (operazione "Grillo parlante") e del sindaco di Sedriano Alfredo Celeste per corruzione, avvenuti il 10 ottobre 2012, IL CONSIGLIO COMUNALE DI SEDRIANO È STATO SCIOLTO dal Governo per infiltrazioni della criminalità organizzata, il primo caso in Lombardia e al Sindaco è stata notificata la revoca dal suo incarico. Come se non bastasse al sindaco è stata contestata dalla DDA l'aggravante mafiosa nel procedimento per corruzione, dichiarando la “pericolosità sociale” del primo cittadino. Entro fine mese si attende il verdetto sul rinvio a giudizio di Celeste.

Sedriano, Massimo Gatti: “Lo scioglimento è un primo risultato. Tutte e tutti in piazza sabato 19 ottobre”

In merito alla decisione presa dal Consiglio dei Ministri di sciogliere il Comune di Sedriano (MI) per mafia, il Capogruppo in Provincia di Milano per Lista un'Altra Provincia-PRC-PdCI, Massimo Gatti, dichiara:

mercoledì 16 ottobre 2013

Sciolto il consiglio comunale di Sedriano per infiltrazioni mafiose

E’ un anno che lo dicevamo, è un anno che chiedevamo le dimissioni del sindaco (oggi finalmente ex) Alfredo Celeste e di tutta la sua giunta.  Il nulla più assoluto.
Ha anteposto gli interessi privati ed ha portato il paese nel baratro. In questo lungo anno siamo stati additati come estremisti, forcaioli, manettari, trinariciuti, ecc. per il semplice fatto di aver chiesto insistentemente e in maniera determinata a Celeste di togliere il disturbo. Avevamo anche detto, in tempi non sospetti,  che il comune sarebbe stato sciolto per infiltrazioni mafiose. Niente.
E così siamo arrivato al triste epilogo. Triste per i sedrianesi, triste per tutti i cittadini onesti che non meritavano questo.

venerdì 11 ottobre 2013

Contestazioni dall'alto ?

Certamente se il caro Alfrè non fosse stato, agli arresti domiciliari per tre mesi, tuttora indagato per corruzione, sottoposto a commissione prefettizia di accesso agli atti, in attesa della decisione sul possibile scioglimento del comune per infiltrazioni mafiose, in attesa di notizie sul suo possibile rinvio a giudizio (con o senza aggravante mafiosa), in attesa della decisione sulla sua possibile sorveglianza speciale perché ritenuto pericolo sociale, forse tutto ciò non sarebbe accaduto. 
Se l'ex sindaco avesse avuto un barlume di moralità e si fosse immediatamente dimesso, magari a tempo debito, non saremmo qui a parlare di questo. Invece giovedì 10 ottobre, anche Marte, Eolo e la natura si sono ribellati manifestando la loro contrarietà con un violento temporale ammonitore.

Prossimi al disastro

Era esattamente un anno fa (10 ottobre 2012), quando Alfredo Celeste, sindaco di Sedriano, nell’ambito dell’inchiesta “Grillo parlante”, veniva arrestato insieme a Marco Scalambra (marito del capogruppo consiliare PDL Silvia Fagnani) ed Eugenio Costantino (padre del consigliere comunale PDL Teresa Costantino). A differenza degli altri due (secondo l’accusa suoi presunti corruttori), Celeste finì agli arresti domiciliari, e il 9 gennaio 2013 fu scarcerato per decorrenza dei termini. Il giorno 8 aprile in comune si è insediata la commissione di accesso agli atti, nominata dal prefetto, per verificare se vi erano i presupposti per sciogliere il consiglio comunale per infiltrazioni mafiose. La relazione è stata inviata al ministro degli interni Alfano. Mai successo in Lombardia, non perché la mafia non esiste, ma perché gli amministratori si sono sempre dimessi prima (Buccinasco, Trezzano s/N, Desio).

giovedì 10 ottobre 2013

sabato 5 ottobre 2013

Amianto: caro sindaco dimostraci cosa hai fatto…

L’art. 54 del DLgs 18/8/2000 n. 267, comma 2, “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali” cosi recita:
“Attribuzioni del sindaco nei servizi di competenza statale
Il Sindaco, quale ufficiale del governo, adotta con atto motivato e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico, provvedimenti contingibili e urgenti, al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità dei cittadini ...

Quindi, per maggior chiarezza, a salvaguardia dell’incolumità dei cittadini, il nostro caro Sindaco Alfrè, ha il dovere di garantire la salute e la sicurezza dei suoi concittadini, emanando atti ed adottando provvedimenti a prevenzione di eventuali rischi che metterebbero in serio pericolo i residenti del comune, la loro prole e tutte le generazioni future.
Invece il caro Alfrè e i suoi collaboratori (che secondo noi hanno gli stessi suoi doveri nei confronti dei cittadini che gli hanno consegnato le redini del paese), cosa fanno?

Lui sonnecchia e pensa solo alle sue poco chiare frequentazioni ed ai suoi problemi giudiziari e gli altri “tutti insieme appassionatamente” lo seguono limitandosi a svolgere l’attività comunale routinaria.

venerdì 4 ottobre 2013

Sedriano: apparsi adesivi dei nazisti del NSAB

In piazza Cavour a Sedriano abbiamo notato uno strano adesivo attaccato ad un palo. Quello che ci ha colpito oltre lo strano simbolo raffigurato, che seppur stilizzato, ricorda una svastica, è il testo riportato: L’europa è bianca ! Lotta con noi a salvaguardia della nostra identità . L’adesivo era firmato con la sigla NSAB … ci è immediatamente venuto in mente che volantini con la stessa firma erano comparsi anche domenica 1 settembre nella vicina Pregnana.

La sigla NSAB indica il Nationalsozialistiche Arbeiter Bewegung - Movimento Nazionalsocialista dei Lavoratori, movimento che si ispira ad Adolf Hitler e si propone di cambiare l'ordinamento dello stato dividendo la società in tre strati : cittadini, aggregati e stranieri, tutti governati da un Comandante eletto da un plebiscito. In poche parole un movimento nazista.

martedì 1 ottobre 2013

Lettera aperta all’Amministrazione Comunale

Scuola L. Fagnani - Tetto di AMIANTO
E con grande rammarico che constatiamo che negli ultimi tempi le S.V. non si occupano più dei veri e concreti problemi della cittadinanza del Comune di Sedriano, come invece è vostro dovere istituzionale.

Non amministrate, ma sprecate le risorse economiche comunali per fatti personali e per gestire solamente adempimenti di routine o per eseguire solo obblighi di legge, il vostro operato e privo d'iniziative rivolte al territorio ed ai cittadini che vi hanno dato fiducia con il loro voto, tutto ciò per consentire loro di vivere in un comune sereno e attento alle necessità primarie dei suoi abitanti, grandi o piccoli che siano.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...