giovedì 16 gennaio 2020

Tutti a bordo...

Continuano ad arrivare buone notizie per noi.
Apprendiamo dalla stampa locale - ma non solo- alcune rivelazioni esternate dal "divo Marco" sui possibili scenari politici futuri di Sedriano.
Già la possibile ipotesi di una sua ricandidatura (sindaco del secolo scorso) è "agghiacciante" come direbbe l'allenatore dell'Inter; riflettendo inoltre su alcune supposizioni e congetture riportate dai giornali, addirittura anacronistica.
Si accenna ad un auspicabile rientro di alcuni sopravvissuti dell'era mesozoica per dare forma ad una specie di lista civica nella quale rientrerebbero, appunto, personaggi quasi scomparsi, praticamente estinti o "pentiti", oltre che "esponenti della società civile", gestori di pagine social onnipresenti con specializzazione nel presenzialismo e promozione di attività commerciali locali ecc...

domenica 12 gennaio 2020

La parabola del divano

Confessiamo di esserci preoccupati dell'assenza di filmati istituzionali per i consueti auguri di Natale e Buon Anno da parte dell'Amministrazione. Un'inquietudine dissipatasi però nel primo pomeriggio della giornata del 31/12. Non poteva mancare, appunto.

Ed ecco quindi un signore seduto ad una scrivania, completamente sgombra, con un look personale inconfondibile che inizia a blaterale di aver fatto "molto e nel miglior modo possibile".
Quel che gli riesce è invece un'altra cosa - visto il clima  festoso e buonista per una volta soprassederemo-, di scuole (il cui progetto non è stato ne condiviso ne illustrato ad alcuno), di strade, di segnaletica orizzontale, di illuminazione pubblica avveniristica e capillare.

giovedì 9 gennaio 2020

La pantomima dei Consigli Comunali

C'è un tema che agita da alcuni mesi la sonnolenta scena della politica locale: le proroghe. Proroghe la cui ragione risulta incomprensibile non solo a noi, ma a molti se non a tutti; tranne ovviamente ai pentastellati. Ebbene il ciarliero Sig. Cipriani che ama in modo smodato i like, i selfie e le apparizioni dove la sua statuaria, ops refuso, modesta figura "politica" possa "emergere" ed essere divulgata (a parer suo) quale dozzinale propaganda, invece tace. Nonostante non manchi di fantasia e la riversi interamente nel raccontare distortamente ogni cosa; per cui lui solo è il depositario della verità, ad imitazione del mascherone della bocca della verità trasferitasi con lui da Roma, non ha invece alcuna frottola da raccontare in merito. Sull'argomento si è totalmente ammutolito! La cosa non ci preoccupa, anzi, la sua loquace natura avrà presto ragione di questo silente momento. 

domenica 5 gennaio 2020

Pensieri di Libertà e buoni propositi... per il 2020

A tutti voi che ci seguite ed in particolare ai giovani, auguriamo di cercare di avere sempre delle idee proprie, libere, senza alcun condizionamento o indottrinamento esterno e di lottare sempre per esse.

Nel mondo in cui viviamo, condizionato in gran parte dal web, ci viene fatto credere che tutto sia concesso e che siamo liberi di consumare quello che vogliamo; in realtà, la verità è ben diversa.
E così, spesso, confondiamo la libertà di consumo con la libertà di scelta. In questo periodo in cui si tirano le somme di un anno che ci ha lasciato, viviamo la nostra quotidianità con lo sfondo natalizio di bontà apparente e consumismo.
Concetti, che pur essendo molto presenti nelle nostre vite, vengono spesso dimenticati e disattesi o - peggio- dati per scontati.

lunedì 30 dicembre 2019

Sindaco o showman?

Siamo informati, tramite il sito istituzionale di Facebook "Angelo Cipriani Sindaco di Sedriano"  (purtroppo, N.d.R.) che pedala di gran lena, corre con instancabile assiduità, - non perde occasione per una curseta - non ci è però noto con quali risultati, si cimenta nel gioco del calcio; insomma un atleta versatile, completo, in aggiunta al pugilato, nuoto e chissà cos'altro. Sbalorditivo.
Ci stupisce non ci ragguagli in merito alla sue performance sessuali o sulle sue - eventuali- letture preferite, sui suoi passatempi e quali piatti gradisce. Sappiamo che si entusiasma, puerilmente, per 9 brocche d'acqua, donate da CAP Holding, perché in proprio non poteva provvedere, sostituendo le bottiglie di plastica con altrettante di vetro. Troppo difficile, troppo impegnativo.
Si esalta, per la verità, anche per i citofoni, perché ognuno ha le proprie debolezze. Manifesta un'ansia incomprensibile e infondata per la prossima convocazione nella squadra dei Sindaci della Città Metropolitana che incontrerà i Consoli (chi se ne frega). Ignoriamo se anche, tra le molteplici doti, possiede quelle canore o se suona con abilità qualche strumento musicale.
Speriamo tuttavia ci risparmi ulteriori dettagli sulla sua vita personale, almeno sulla pagina istituzionale di Sindaco (di se stesso).

giovedì 12 dicembre 2019

Giuseppe Pinelli, ferroviere anarchico ucciso innocente nei locali della questura di Milano

Piazza Fontana aveva bisogno di colpevoli, magari creati a tavolino, ma era necessario un colpevole.
E spuntò Pietro Valpreda, che venne presentato dalla stampa nostrana come “il mostro”.
Ma non soltanto lui. La sera di quel maledetto 12 Dicembre 1969 vennero fermati un centinaio di anarchici, tra cui Giuseppe Pinelli, 41 anni, caposquadra manovratore alla stazione di Porta Garibaldi.
Essendo uno dei nomi più popolari del movimento anarchico milanese, corrispondeva perfettamente alle necessità degli inquirenti. 
Da tempo era impegnato nella creazione di una rete di solidarietà con i compagni ingiustamente incarcerati dopo gli attentati del 25 aprile.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...