venerdì 18 maggio 2018

L'assessore gentiluomo

Più volte abbiamo criticato l'operato dell'assessore Manes. In alcune circostanze abbiamo espresso perplessità circa le sue competenze, accusandolo di inerzia e neghittosità.

Ci siamo "arrabbiati"  durante l'assemblea pubblica sull'Amianto promossa da lui, sopratutto quando gli abbiamo chiesto aggiornamenti sulla critica situazione (più volte segnalata) della Favorita.
L'assessore è caduto letteralmente dalle nuvole non essendo stato informato dell'esistenza di un'ordinanza sindacale che prevedeva, in relazione allo stato certificato di degrado la rimozione della copertura in eternit. Davvero cosa curiosa. 

Anche in merito agli orti urbani, dove ad oggi non è ancora stata indetta un'assemblea pubblica, ribadiano la nostra contrarietà.

Detto questo però, sentiamo l'obbligo di riconoscegli dei meriti. Effettivamente lui è diverso dai sui colleghi amministratori. In alcune riunioni di SdS, ci è addirittura capitato di definirlo una persona corretta: un "gentiluomo".

martedì 15 maggio 2018

Arrogance

Se vuoi avere successo a questo mondo, prometti tutto e non mantenere nulla (Napoleone Bonaparte).

Arroganza, dal dizionario: senso di superiorità nei confronti del prossimo, che si manifesta con un costante disdegno e un'irritante altezzosità; l'arroganza del potere, è il comportamento di chi lo esercita in maniera così sprezzante, da non tenere in nessun conto i suggerimenti, le proposte o richieste delle minoranze o delle opposizioni, anche se giuste.
Arrogante, è  l'unico aggettivo che ci viene da accostare alla giunta stellare (ahinoi) dopo due anni e mezzo di governo cittadino.

mercoledì 9 maggio 2018

Il grande McDonald's e gli accordi disattesi

Non intendiamo ricordare come si è giunti all'autorizzazione dell'edificazione del McDonald's di Sedriano, ma a volte ripetere può servire... 

- È stato riconosciuto abusivo prima dal TAR (tribunale amministrativo regionale, con sentenza n. 2336 del 22 ottobre 2013). 

- Successivamente da una analoga del Consiglio di Stato ( Sez. IV n. 839 del 19 febbraio 2015), e  parte integrante del P.I.I. "Cascina S. Giuseppe - Villa Colombo" , sanato grazie alla modifica e l'adozione del nuovo PGT (piano di governo del territorio) da parte della Commissione Straordinaria che confermando la destinazione commerciale dell'area ha consentito "ex post" di sanare il tutto. 

Vogliamo ricordare invece - soprattutto- una piccola banale incombenza di cui il McDonald's DEVE occuparsi in dipendenza dell'ACCORDO PROCEDIMENTALE EX ART. 11 DELLA LEGGE 8 AGOSTO 1990 N. 241 PER LA REALIZZAZIONE DELLE OPERE DI RIQUALIFICAZIONE A VERDE AREA EX PII C.NA S. GIUSEPPE - VILLA COLOMBO, roboante nevvero, sottoscritto avanti il notaio Giuseppe Antonio Michele Trimarchi in data 5.11.2015.

venerdì 4 maggio 2018

L'alieno

Leggiamo, con stupore, le esternazioni del Sindaco sui social, riguardanti arroganza e buon senso, dispensati a pieni mani; perle di saggezza regalate con nonchalance, come fossero termini e argomenti di cui conosce peso e significato.  
Cominciamo con l'arroganza: insolente, presuntuoso, tracotante. Dunque questo Sindaco, che evidentemente rappresenta solo se stesso e la sua parte politica e non un'intera comunità, in una fredda sera invernale ignora un lenzuolo piccolo piccolo che dileggia, giocando infantilmente con cognome di una persona, la contrarietà da parte di alcuni cittadini, espressa civilmente e legalmente per come viene allestita una certa manifestazione. Che dire, o è cieco oppure condivide ed approva. Paradigmatico di una mentalità gretta. Questa però non è arroganza!? 

venerdì 27 aprile 2018

Praticamente identici

Era il 24 marzo del 2017 quando il consigliere del PD Giuseppe Pisano dichiarava su Settegiorni quanto segue: 
(...) Sarebbe un controsenso allargare il marciapiede e poi permettere al bar di mettere fuori i tavolini. In questo caso, il marciapiede tornerebbe come prima (...) qualora il bar mettesse i tavolini, sarebbe una cosa meritevole di un esposto (...) Sarebbe chiaramente un intervento a favore di un privato e non è questo il compito di una pubblica Amministrazione (...) 

E così - come da programma- a distanza di 13 mesi il bar Mazzini espone i tavolini sul nuovissimo marciapiedi. 
Come da copione, tutto previsto. 
E di certo non bisogna possedere doti divinatorie. 
Se lo aspettavano tutti, compreso la relativa tempistica. 
Si soprassiede per il 2017 per ovvie ragioni di opportunità ed eccoci al 2018 con regolare autorizzazione per l'occupazione di uno spazio pubblico.

giovedì 26 aprile 2018

XXV Aprile, il giorno dopo

Questa poesia la dedichiamo al XXV Aprile.

Il giorno dopo, sì, il giorno dopo.
Per renderne viva la memoria, ogni giorno.

Viva, a chi non l'ha voluta ricordare
viva, a coloro che l'hanno abbandonata.

Ancora più viva, a chi non l'ha mai conosciuta.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...