sabato 16 febbraio 2019

Autorizzazioni utilizzo automezzo comunale

Alla cortese attenzione di:
Ufficio LAVORI PUBBLICI
POLIZIA LOCALE 
COMUNE DI SEDRIANO 

Oggetto: Autorizzazioni utilizzo automezzo da lavoro sig. Cipriani

Buongiorno,
in data 05/01/2019, come da allegata fotografia, il Sig. Cipriani ha "usato" un mezzo in dotazione agli uffici comunali. Siamo quindi a richiederVi se tale utilizzo sia stato formalmente autorizzato dal Vs. Ufficio in questa  e/o in altre simili circostanze, ovvero impiegare un veicolo quale "automezzo da lavoro" per effettuare e rimuovere potature.

mercoledì 13 febbraio 2019

Dilettanti allo sbaraglio

La misura è ormai colma. Il sig. Cipriani gestisce la cosa pubblica come fosse il cortile di casa sua. Decisioni prese "nelle stanze dei bottoni", scelte fatte calare dall'alto e nessuna condivisione.
Improvvisazione , sciatteria, dilettantismo.
L'elenco è lungo :

✓ Querce di via Treves
In data 25 gennaio 2018 viene emessa una comunicazione per abbattere - tra l'altro - le 5 querce in via Treves. Il 22 febbraio 2018 avviene un sopralluogo della Polizia Locale e Ufficio Tecnico. Il 24 aprile ci annunciano che gli alberi saranno abbattuti il 3/4 maggio nonostante sono mesi che affermiamo che le querce sono di proprietà privata. Il 27 aprile il comune sospende il provvedimento per accertamenti (alleluia). Il 6 giugno si decide l'annullamento del  taglio in quanto le essenze insistono sulla proprietà privata... Ci sono arrivati anche loro... 

lunedì 11 febbraio 2019

Orti "deluxe", tanto paga pantalone...

Le allegate immagini sono riferite agli orti di Busto Garolfo "consegnati" il giorno 9/2/2019 (noi di SdS eravamo presenti). Si tratta di una prima "dotazione" di 9 unità dalle dimensioni da 30 mq. considerati singoli, a quelli doppi di circa 60 mq. I criteri per l'assegnazione tengono conto di diversi parametri, reperibili sul sito istituzionale del Comune, con un previsto canone di 48 e 96 euro annui.

Le fotografie non traggano in inganno, gli orti sono finiti così, senza chilometri di reti metalliche, senza pali, cemento, piastrelloni in ghiaino di fiume, barbecue ecc.  

La spesa totale è ricompresa tra i 7/8.000 euro omnicomprensiva. Le pubblichiamo per suscitare delle riflessioni e dei paragoni tra due opposte progettualità riferite alla "materia orti" tanto in auge negli ultimi tempi.

L'una improntata alla semplicità, all'economicità, alla condivisione, alla socialità. L'altra (orti di Sedriano), opposta, dispendiosa (140.000 euro + 35.000 euro per il pozzo artesiano), rigida e invalicabile divisione in lotti. Mentalità agli antipodi. Inclusiva e condivisa attività la prima. Rigida ed intenzionale separazione fra gli ortisti quella sedrianese.

sabato 9 febbraio 2019

Giornata del ricordo 2019

Erano partiti due anni prima, nel 1948.
I tre figli di Maria erano andati via dalla loro casa di Parenzo. Erano scappati: non si poteva più vivere in quel modo. Quella gente arrivata dalle campagne, dall'entroterra, da città molto lontane dalle coste e dal mare si stava impadronendo di tutto. 
Case, barche, campagne, attività commerciali. 
Loro però, avevano vinto... e per questo motivo stavano prendendosi tutte le rivincite possibili. Parlando una lingua semi-sconosciuta andavano di casa in casa, di famiglia in famiglia facendo cose che non dovrebbero mai accadere. Improvvisamente i tre fratelli - come tanti altri- erano diventati "i fascisti", ma in realtà erano semplicemente Italiani.  

venerdì 8 febbraio 2019

Cipriani vai a casa !!

Ricapitolando, Cipriani va in giro distruggendo il patrimonio arboreo collettivo senza autorizzazione.
Noi di SdS chiediamo di salvare le piante - espiantandole a nostro carico- dall'area orti urbani e ci viene negata l'autorizzazione...
Ora, nell'area degli orti in costruzione si stanno estirpando gli alberi presenti con le ruspe.
LUI si crede il padrone di Sedriano e pensa di PERMETTERSI di fare ciò che vuole.
Questa è arroganza, boria... non DEMOCRAZIA!
Naturalmente è solo un esempio, ma di casi analoghi ce ne sono in quantità industriali!

mercoledì 6 febbraio 2019

Prigione a cielo "stellato"...

Dopo aver transennato il monumento alla Pace da diverso tempo, una parte del Parco delle Scuole per le note vicissitudini giudiziarie in corso, uno spicchio di piazza del Seminatore da illo tempore, tutta l'area di Via Treves 10.000 mq. per realizzare gli orti su solo 2.800 mq. di superficie; di lasciare ermeticamente chiusa la Cava ex Bottoni di 35.000 mq, per mancanza di idee ed altri siti, ora è la volta del Parco di Via Fagnani ad essere abbracciato "mortalmente" da una recinzione metallica.
Cifra stanziata per un'opera del tutto inutile: 63.984 euro.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...