lunedì 17 settembre 2018

Richiesta di smentita o rettifica al sindaco

Come evidenziato nel nostro post di lunedì 10 settembre, "Informatica stellare 2.0", martedì 21 agosto riceviamo una segnalazione su una falla nel sistema informatico del comune di Sedriano.

Verifichiamo quanto segnalatoci e constatiamo che all'interno del portale del cittadino c'è realmente una "falla".

Inviamo immediatamente una mail con posta certificata al Sindaco dove inseriamo, in maniera dettagliata, i vari passaggi.

mercoledì 12 settembre 2018

Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare

Assistiamo in questi giorni alla giustificata polemica per la mancata organizzazione della tradizionale festa della Roveda, il Sindaco si è limitato a darne notizia, fuori tempo massimo e senza fornire alcuna spiegazione.

Siamo stati proprio noi che venuti a conoscenza  del calendario delle "feste", variegato e ricchissimo, previste nel 2018 ne abbiamo dato notizia dal nostro blog ironizzando e indicando Sedriano come il paese dei balocchi.    

Di alcune di queste "folkloristiche" manifestazioni se ne è persa traccia, pazienza. Impedimenti o ripensamenti possono aver determinato riconsiderazioni o  soppressioni, ma che ci si "dimentichi" della sentita e partecipata "festa" della Roveda è tutt'altra cosa.

lunedì 10 settembre 2018

Informatica stellare 2.0

Martedì 21 agosto abbiamo ricevuto una segnalazione che ci evidenziava una problematica piuttosto grave nel sistema informatico del Comune di Sedriano relativa al portale dei pagamenti del cittadino (al momento attivo solo il servizio di ristorazione scolastica)    cioè una "falla" come viene comunemente definita nel gergo dei programmi.

Ovviamente verifichiamo  seguendo passo passo quanto indicato e riusciamo ad entrare direttamente nell'account del Sindaco senza alcuna difficoltà.

martedì 4 settembre 2018

Simpatica aggiudicazione...

Con la determina n. 278 del 7/8/2018 (com'è noto Stachanov ha degli emuli) l'Area "Lavori pubblici e Servizi informativi" ha assegnato, in via sperimentale, le attività manutentive all'interno degli immobili comunali alla FUTURA Società Cooperativa Sociale di Bareggio.

Tutto formalmente regolare, attivando come previsto e codificato la procedura Sintel, il tutto giustificato dalla carenza di personale "interno", organico falcidiano da pensionamenti e trasferimenti. Quindi come disposto dall'art. 37, comma 1 del d.lgs 50/2016 la stazione appaltante, cioè il Comune di Sedriano, trattandosi di fornitura di acquisizione di servizi di importo inferiore a 40.000 e. puo' procedere direttamente all'assegnazione dei lavori/servizi/forniture. La cosa curiosa è che lo sconto applicato, pari al 2,77%, ha come diretta conseguenza il contenimento dell'importo, per una manciata di euro, sotto la fatidica soglia dei 40.000, soglia sotto la quale appunto il Comune può procedere all'assegnazione diretta. Di certo è solo una straordinaria coincidenza che la riduzione "applicata" peraltro estremamente contenuta, consenta casualmente di evitare un bando di gara allargato a più soggetti. La determina è così chiara che fa menzione di una tariffa oraria pari a 18 e. per calcolare l'importo presunto d'appalto, ma poche righe più avanti, si indica al netto dello sconto del 2,77% quello di 14.10 euro. Ora il 2.77% su 18 non da esattamente il risultato di 14,10.
Errare humanum est...possiamo dunque sbagliarci.

giovedì 9 agosto 2018

God save the King

In questa infernale canicola estiva, ulteriore segnale premonitore del cambiamento climatico già in corso, ma ostinatamente ignorato, vorremmo essere una volta tanto "leggeri", come una bava di vento, quasi impercettibile, sommessa. 

Cominciamo col dire che la foresta di via Gagarin cresce rigogliosa, nel silenzio istituzionale più assoluto e al centro delle cure più maniacali e ossessive, accudita e costantemente presidiata, sorvegliata 24 ore su 24,  per i più opportuni interventi al manifestarsi di problematiche di qualsivoglia natura, specie per l'inconsueta sofferenza idrica, rara cosa per estati dal clima continentale quale quello sedrianese. 

martedì 24 luglio 2018

Bosco in città ? Quale bosco e quale città ?

Leggiamo, sulla stampa locale (Settegiorni 20/07/2018), per l'ennesima volta, la finalità per la quale l'Amministrazione Comunale ha reso disponibile l'area di Via Gagarin patrocinando il  progetto di piantumare un centinaio di alberelli (versione Cipriani) in collaborazione con le Scuole e il Punto Macrobiotico di Sedriano, cioè quello di sensibilizzare i bambini "sul tema ambientale e l'importanza del bene comune".

Constatando il più totale fallimento del progetto ci aspetteremmo un "mea culpa". Invece si colpevolizzano i bambini rei di non essersene presi cura. Sbalorditivo.  
Dei cento alberi, - probabilmente solo un'ottantina- ne sono rimasti in vita una quindicina/ventina contando in questo numero anche alcune essenze sostituite da privati cittadini. 
Parliamo di una fallanza (mancato attecchimento) superiore al 80% - 85%, un vero disastro
Un progetto nato sotto i migliori auspici e con le migliori intenzioni naufragato per il solito modo di affrontare le cose, improvvisato e incompetente.

Se scopo e  premesse erano: tema ambientale e bene comune, sono stati raggiunti entrambi, centrati e coniugati nello stile pentastellato a cui ci stiamo, nostro malgrado, abituando. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...