sabato 20 ottobre 2018

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire

Prima di tutto, facciamo i complimenti alla cronista di "Alto Milanese" per il bellissimo titolo ad effetto : "Non possiamo darla gratis".
Scherzi a parte, sono ormai arcinote a tutti le notevoli capacità di Cipriani di manipolare i fatti rigirando la frittata sempre a proprio piacimento.
Un uomo solo, sfinito, incompetente ed incapace che cerca disperatamente di rimanere a galla. 
Siamo convinti che sia cosciente di sparare idiozie a raffica... fortunatamente, ormai molti cittadini hanno capito con chi hanno a che fare: uno che, molto spesso - non riuscendo a giustificarsi- dice sciocchezze e bugie. 
Per esempio, lasciando intendere che volessimo l'utilizzo gratuito della sala. 
Noi di SdS non abbiamo MAI chiesto nulla del genere
Purtroppo, nostro malgrado, siamo abituati a queste sue deliranti e patetiche panzane.

mercoledì 17 ottobre 2018

Una splendida serata

L'incontro pubblico annunciato da molti giorni, è andato in scena. 
Ieri sera, presso la nostra sede di via Manzoni, abbiamo assistito all'ottimo intervento del dottor Agnoletto che ha svelato ai presenti tutte le insidie nascoste dietro l'operazione "malati cronici" in Lombardia.
E' entrato nel merito della questione portando esempi tangibili di ciò che realmente sta accadendo oggi nella nostra regione, evidenziando quali sono i meccanismi, a cosa si va incontro accettando il "gestore" e perché è consigliabile "stracciare la lettera".

mercoledì 10 ottobre 2018

El gh'ha el dun de Dio de capì nagott

Ci illudevamo che, vuoi perché i tempi cambiano, perché i partiti si rinnovano o perché la loro popolarità al momento è un pochino in crescita, che la nostrana Lega nord per l'indipendenza della padania fosse cambiata: evidentemente non è così.
La conferma è anche in un vecchio detto veneto che sostiene "chi nase tondo nol pol morir quadro". 
Sappiamo bene che - nel frattempo- l'unica cosa che hanno cambiato è il nome:  soltanto quello però, perché l'atteggiamento politico..... 
Apprezziamo che i padani locali abbiano impegnato una parte del loro tempo a pensare a noi di SdS, ma - ancora una volta- hanno perso una buona occasione per riflettere e tacere.

martedì 9 ottobre 2018

Sindaco, ma stiamo scherzando ?

Già nel 2014 ai Commissari avevamo indicato come le estese coperture del maneggio "La Favorita",  realizzate in amianto, palesassero uno stato di avanzato e pericoloso degrado, ben visibile da tutti. 

Il 27 giugno 2016 abbiamo scritto al Sindaco, corredando la segnalazione con immagini assai eloquenti (anche se del tutto inutili visto che  dalla sua abitazione, praticamente adiacente, avrebbe dovuto notare - da tempo- lo stato dell'arte con tutto comodo) chiedendo informazioni su cosa intendesse fare il Comune al riguardo. Nessuna risposta. 

Il 28 luglio 2016, attesi inutilmente i canonici 30 giorni abbiamo nuovamente riscritto, con lo stesso risultato. 

A settembre 2016, durante un incontro nel suo ufficio,  abbiamo chiesto se fosse stata presa qualche iniziativa al riguardo. Il Sindaco è letteralmente caduto dalle nuvole, a dimostrazione che non era stata neanche letta ne presa in considerazione la nostra segnalazione. Chissà: forse per ragioni di buon vicinato? 

venerdì 5 ottobre 2018

Gestore per i malati cronici: ne parliamo con Vittorio Agnoletto

La Regione Lombardia sta cercando di convincere i cittadini lombardi con malattie croniche (3 milioni e 350.00 persone) ad affidare la cura di tali patologie ad un “gestore” che nel 70% dei casi sarà una società privata che opererebbe con soldi pubblici. 
Essendo enti profit è legittimo pensare che il loro obiettivo più che la salute sarà - inevitabilmente- il profitto. 

Alla voracità non c’è limite e la torta è immensa. La spesa sanitaria per i malati cronici in Lombardia supera i 10 miliardi. 
O li fermiamo ora o ben poco rimarrà del tanto decantato - e già pesantemente minato- sistema sanitario lombardo.

Benvenuti nella riforma lombarda sul "Gestore per i malati cronici": un'autentica minaccia per i pazienti.
Ne parliamo martedì 16 alle ore 21 a Sedriano, presso la nostra sede (Via Manzoni 2, Sedriano) con un ospite eccellente : Vittorio Agnoletto.

mercoledì 3 ottobre 2018

Sala Costa... troppo

In questi dieci anni di attività politica attiva abbiamo richiesto numerose volte l'utilizzo della sala Costa, e non vi sono stati mai problemi di sorta, prima con Celeste e successivamente con i commissari.   
Ad ogni nostra richiesta è sempre seguita la doverosa risposta, sempre in tempi brevissimi.     
La nuova, strana e singolare novità è che finora MAI nessuno ci aveva mai chiesto il MOTIVO dell'utilizzo della sala. 
La cosa è invece accaduta con l'attuale giunta, rivelando ancora una volta - ma non è più una novità- l'arroganza di Cipriani, estraneo ed intollerante ad ogni tipo di pratica democratica.
   
Il fatto è questo: il 26 settembre inviamo una mail certificata chiedendo l'utilizzo della sala per martedì 16 ottobre dalle ore 20 alle ore 24. 
Il giorno seguente, riceviamo dagli uffici comunali una telefonata nella quale ci viene richiesto il "motivo dell'utilizzo"... e siamo letteralmente caduti dal pero tra lo stupore e lo sconcerto. 
SdS non è un'associazione, (che richiede il patrocinio al comune) ma un movimento politico ben conosciuto, che da un decennio fa parte della realtà locale.   
La situazione diventava sempre più surreale...  
Siamo stati comunque "invitati" ad inviare una successiva mail certificata che indicasse il "motivo".
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...