martedì 30 dicembre 2014

L’anno che verrà

Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po'
e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò.
Da quando sei partito c'è una grossa novità,
l'anno vecchio è finito ormai
ma qualcosa ancora qui non va.

Siamo ormai alla fine di questo 2014, anno duro e difficile ma che ci ha regalato anche qualche soddisfazione; ad esempio il progetto per la rimozione dell’amianto dal tetto della Scuola Fagnani e del refettorio della scuola Villani, approvati a novembre.
E poi la questione Bennet, che la commissione sta riportando alla luce cercando di fare rientrare "un pò d'ossigeno" nelle casse del comune. Tante anomalie - nell'operazione Bennet - che noi di SdS avevamo denunciato già nel lontano 2011, ma delle quali nessuno aveva fatto tesoro. Non c'è stata - stranamente e incredibilmente- nessuna interrogazione o mozione consiliare. 

lunedì 22 dicembre 2014

La sagra del Bennet

Un'altra delle questioni che pesano sulla vita amministrativa del Comune è legata alla costruzione del centro commerciale BENNET: una storia che merita di essere raccontata in modo documentato ai cittadini di Sedriano. Cosi inizia un comunicato stampa dei commissari pubblicato sul sito del comune in data 18 dicembre 2014. Ciò che è stato diffuso dalla commissione straordinaria rende onore a Tiberio : erano tutte sue le osservazioni che rendemmo pubbliche nel 2011, in tempi non sospetti. Ancora oggi, la cosa ci rende molto orgogliosi perché conferma una volta in più che il compianto amico e compagno ci aveva visto lungo anche su questo ! Ma per lo stesso motivo, siamo ancora abbastanza arrabbiati. Questi punti non sono mai stati portati in consiglio comunale nonostante più e più volte avessimo chiesto "all'opposizione PD" di farlo ! Come abbiamo ripetuto anche di recente, la loro opposizione in consiglio comunale è sempre stata pressoché nulla: la solita, triste ed insipida besciamella, che tale rimane a tutt'oggi. E pensare che qualcuno ha ancora il coraggio di chiedere come mai alle elezioni comunali ci presentiamo da soli …  A questi "esperti di preistoria" consigliamo una seria ed obbiettiva riflessione.

Buone Feste !


mercoledì 17 dicembre 2014

Il Tafazzi del Magentino

A volte è difficile capire se uno ci è o ci fà. 
Sul solito imparzialissimo ed ottonato (a causa della tromba) pulpito blog, leggiamo un'insolita versione della "fiction celeste". 
Infatti, ieri il PM della procura distrettuale antimafia di Milano (DDA), ha chiesto la revoca delle misure di sorveglianza speciale per l'ex sindaco. 
Non si legge però, che il PM ha chiesto ai giudici di non applicare la misura, perché aveva senso a luglio 2013, quando il nostro eroe, al rientro dagli arresti domiciliari si era ripresentato in comune come se non fosse accaduto nulla. 
Oggi - fortunatamente- non esiste più quella condizione. Oggi è semplicemente - purtroppo - un'insegnante di religione in attesa di giudizio per corruzione. 

martedì 16 dicembre 2014

Osare per migliorare (riflessione di fine anno)

Care e cari, come d'abitudine, a ridosso delle feste natalizie tiriamo le somme su quello che è stato l’anno che sta volgendo al termine. Ci troviamo in mezzo ad una crisi che non è temporanea ma di sistema. In uno Stato che brilla nelle classifiche mondiale per corruzione, salari bassi e semi libertà di parola. Con un presidente del consiglio che sta facendo peggio di chi lo ha preceduto, cancellando con un colpo di mano lo statuto dei lavoratori, figlio diretto della resistenza, ottenuto con grandissimi sacrifici e anni di dure battaglie sindacali. Un pezzo di Storia di Italia (con la S maiuscola) buttato via nello sciacquone. Un vero schifo.

Purtroppo c’è poco da essere ottimisti. E’ necessario continuare le lotte sindacali, sperando che la CGIL si svegli e torni al suo ruolo storico originario: difendere i diritti dei lavoratori … e non come trampolino di lancio per far carriera politica nel PD.

martedì 9 dicembre 2014

Ti spio, ti declasso, ti licenzio

Mercoledì 3 dicembre, è stato approvato al senato il Jobs Act. La minoranza del PD ha votato con “riserva” ovvero voto favorevole per tenersi ben salda la cadrega. Il dibattito finale a Palazzo Madama è avvenuto nella disattenzione generale. Qualcuno guarda l'Ipad, qualcun altro un catalogo di gioielli. Fuori le strade sono blindate dalle camionette della polizia dopo gli scontri a Botteghe Oscure.  Dentro delle proteste non si sente niente: solo il disagio di non poter uscire per pranzo …

Il “JOBS ACT” di Renzi l’ha scritto Confindustria. Non è un’esagerazione, ma la lettura comparata tra il testo Proposte per il mercato del lavoro e della contrattazione pubblicato da Confindustria a maggio e il DDL delega uscito dalla Camera sono uguali. Esiste anche una conferma negativa: il Jobs Act reale non ha infatti praticamente niente a che fare con le linee guida che Renzi annunciò in pompa magna a gennaio.

Sono anni che gli imprenditori tentano di manomettere lo Statuto dei lavoratori, ma non era mai capitato che un governo facesse proprie le loro proposte senza cambiarle di una virgola. Per capirci : nemmeno Berlusconi era arrivato a tanto.  Nel testo di Squinzi & C. l’obbiettivo è chiaro :  la riduzione dei salari “Nel 2010 e 2011, all’accentuarsi della crisi, sia in Germania che in Spagna si è operato un aggiustamento verso il basso del livello delle retribuzioni reali, non così in Italia”.
Lo avevamo detto in precedenza a cosa realmente puntava Renzi …
Ora per farvi capire bene in cosa consiste questa riforma porcata, vi riportiamo la storia di “un impiegato nel mondo del Jobs Act” di Marco Palombi pubblicata su “Il Fatto Quotidiano” del 28 novembre.

venerdì 5 dicembre 2014

Progetto “palese” …

La “Lista civica per Sedriano” a caccia di alleati per il nuovo “progetto paese” in vista della prossima tornata elettorale …
Questa era più o meno  l'apertura di un articolo apparso la scorsa settimana su alcuni settimanali locali, e che proseguiva poi così: 

“Chiamare a raccolta gruppi politici, associazioni e cittadini motivati da senso pubblico”  !?

“Amministratori che sappiano unire le forze migliori del paese e promuovere con saggezza le iniziative del governo comunale”  !? 
.... “è costato lacrime e sangue, sacrifici di uomini (magistrati, forze dell’ordine, giornalisti, persone comuni)”
“Soprattutto è necessario cercare l’unità politica, come nelle grandi situazioni nazionali ” !? 
“Se operiamo di concerto, guardando lontano e difendendo i valori essenziali della democrazia e della buona amministrazione, possiamo valorizzare la città e farla vincere” !?

mercoledì 3 dicembre 2014

I furbetti del paesino


Se si fa un giro per Sedriano si percepisce un senso di disagio vedendo i cestini pubblici colmi di immondizia. Ma l'amministrazione comunale, o meglio, i commissari non c'entrano nulla. Come non c'entrano gli operatori ecologici o l'azienda che gestisce il servizio di raccolta rifiuti.
Quando è partito il nuovo appalto, ci sono stati dei problemi, come accade per ogni nuova gestione. Avevamo sollevato dei dubbi -ad esempio- per la raccolta della carta che non viene inserita in appositi contenitori, ma lasciata ammucchiata sul ciglio della strada. Più che dubbi, certezze che ancora a oggi persistono.

Fortunatamente, dopo un anno e mezzo, i risultati della raccolta differenziata sono più che positivi. Si parla di percentuali molto alte di rifiuti differenziati, che vanno ben oltre il 70%. Probabilmente, c'è ancora una minoranza di persone che non sono ancora in grado di differenziare correttamente i propri rifiuti, ma si sta lentamente organizzando: sicuramente non li abbandona per il paese. 

domenica 30 novembre 2014

Abbiamo aderito a "POSTOCCUPATO.ORG"


"Posto occupato è un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società. Questo posto vogliamo riservarlo a loro, affinché la quotidianità non lo sommerga."

Sinistra di Sedriano, sabato 29 novembre 2014, durante il presidio organizzato per incontrare la cittadinanza e distribuire volantini informativi, nelle vicinanze del mercato del comune di Sedriano,  ha aderito a "posto occupato". Abbiamo  quindi messo una sedia, un mazzo di chiavi, il logo e alcuni oggetti rossi, tra cui alcune scarpe rosse,  oggetti significativi, quasi strappati a chi avrebbe potuto usarli e portarli e che adesso non c'è più.

domenica 23 novembre 2014

"Io rispetto le donne e così mi sento un uomo"

Il 25 novembre si celebra in tutto il mondo la  Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne
Una giornata non scelta a caso. 
Una giornata (come già scritto in un precedente post), in cui si ricordano tre donne impegnate contro una spietata dittatura nella Repubblica Dominicana, violentate e assassinate selvaggiamente, il 25 novembre 1960, ben 54 anni fa, la riflessione e il rammarico che scaturiscono spontanei, ricordando questo triste episodio, è che dopo tutti questi anni poco o nulla è cambiato: le donne continuano ancora a morire così, per mano di uomini senza scrupoli.
Una giornata che non può avere un significato a caso.
Una giornata, in cui bisogna fare e lavorare su e con gli uomini, noi sappiamo bene che prima o poi, qualsiasi donna nella sua vita, si dovrà confrontare con l'argomento ed ora più che mai nasce l’esigenza e la necessità di rivolgersi agli uomini per contrastare la violenza di genere, perché questo oramai è diventato patrimonio condiviso, o almeno lo vogliamo sperare per cercare una via d’uscita e  per esigere rispetto.
Ecco quindi la frase che ho letto in questi giorni e che qui voglio sottolineare, e che ogni uomo dovrebbe fare sua: “IO RISPETTO LE DONNE E COSI’ MI SENTO UN UOMO”.

sabato 22 novembre 2014

Comunicato stampa di Chiara Ubezio, ex coordinatrice SEL del Magentino

Riceviamo e con grande piacere pubblichiamo questo comunicato stampa di Chiara Ubezio, ex coordinatrice SEL del Magentino.

Ho svolto il ruolo di Coordinatrice SEL zona Magentino sino alla mia uscita dal partito, nel luglio scorso.
Nelle ultime settimane mi è capitato di vedere sui giornali un batti e ribatti riguardante la situazione di SEL Sedriano.
Vorrei fare qualche precisazione in merito.

giovedì 20 novembre 2014

Processo ETERNIT: sentenza annullata ... VERGOGNA !!!!!!

Questa mattina leggendo i giornali, la notizia dell'annullamento della sentenza Eternit per me si è concretizzata e si è fatta più reale che mai. Ho pensato subito allo schiaffo morale dato alle vedove, alle madri, ai figli, alle nonne, ai parenti tutti, dei morti di Casale Monferrato, ai quali è toccata anche la beffa dell'annullamento dell'indennizzo economico previsto dalle sentenze precedenti. Non che i soldi possano sanare o sistemare le cose, ma era qualcosa di economico, da togliere ai quei due delinquenti magnati svizzeri che con l'Eternit, si sono arricchiti. Un risarcimento morale insomma che ci si ostina a chiamare giustizia, per le sofferenze indicibili che hanno patito le persone che sono morte.

mercoledì 19 novembre 2014

Vota SdS : Con i cittadini per dare una possibilità al cambiamento

Care e cari, le fatidiche elezioni comunali sono - finalmente - alle porte. Dopo l’annullamento del 2014 per infiltrazioni mafiose, l'anno prossimo, molto probabilmente in primavera -salvo proroghe di commissariamento dell’ultima ora- andremo a votare.
In questi sei anni non ci siamo "distratti" un solo giorno.
Non lo diciamo per propaganda: parliamo di fatti concreti, facilmente riscontrabili, che sono sotto gli occhi di tutti, anche di quelli a cui conviene ignorarli.
Ci abbiamo messo sempre la faccia e non ci siamo mai risparmiati.
Qualche volta ci siamo sentiti come Don Chisciotte contro i mulini a vento, spesso soli. Ci sono stati momenti belli ed altri drammatici ma ci siamo sempre rimboccati le maniche, e abbiamo continuato con il nostro incessante lavoro: tutti i giorni!
E i risultati non si sono fatti attendere … La nostra opposizione è stata sempre determinata, ma propositiva e costruttiva. Non abbiamo mai guardato in faccia, ne abbiamo fatto sconti a nessuno.

sabato 15 novembre 2014

Rimozione amianto scuole Sedriano ... forse ce l'abbiamo fatta ma non è ancora il momento di "cantar vittoria"

"Le nostre scuole di Sedriano, risulta che non siano indenni dal contenere amianto soprattutto nei tetti e i nostri figli, i bambini che le frequentano non possono e non devono pagare per la nostra disattenzione civica o voluta inconsapevolezza.". Era il 31 maggio 2013 quando decidemmo di intensificare l'informazione (iniziata molto prima), le denunce e le nostre battaglie sull'argomento amianto e sulla sua presenza a Sedriano. Da quel giorno abbiamo fatto presidi al mercato; stampato oltre ventimila volantini distribuiti in tutte le case sedrianesi; affisso manifesti; scritto lettere aperte sia alla giunta Celeste, che non ci ha mai degnato di una risposta, sia alla commissione straordinaria che invece ci ha convocato due volte per discutere la situazione; denunciato che in ben tre occasioni l'amministrazione comunale si è fatta scappare i contributi (sia regionali che statali) per la rimozione amianto dagli edifici pubblici; allestito la nostra mostra "Amianto Killer silenzioso" in tre paesi (Cornaredo, Marcallo e Sedriano); insomma abbiamo alzato la voce più e più volte per l'indifferenza dimostrata fino ad oggi da tutti (ex amministratori compresi).

giovedì 13 novembre 2014

Tutto quello che il convento non passa ... La consapevolezza delle scelte

Qualche sera fa guardando il telegiornale siamo rimasti particolarmente colpiti da due notizie. La prima, riguardava il concorso per otto posti da netturbino tra Legnano e Magenta, in oltre mille si sono presentati arrivando da ogni parte d’Italia con la speranza negli occhi e nelle loro voci. Parlavano dello stipendio fisso di 1200 euro al mese come un miraggio, un sogno ormai difficilissimo da realizzare. Non era così importante di che lavoro si trattasse, la cosa fondamentale era il posto fisso, lo stipendio sicuro. Erano persone di ogni età, giovani, diplomati e anche laureati, quarantenni e cinquantenni con già alle spalle trent’anni di lavoro in fabbrica o in aziende che non esistono più. Disposti a fare qualsiasi cosa (sia ben chiaro, che il netturbino è un lavoro di tutto rispetto), costretti ad abbandonare esperienza, in qualche caso talento o professionalità acquisita nel tempo e con fatica, con dedizione, gavetta vissuta. Tutto cancellato. Devi mettere da parte tutto, non ha importanza che effetto avrà sulla tua vita. Quando hai una famiglia da mantenere devi essere disposto solo al sacrificio, non puoi scegliere.

lunedì 10 novembre 2014

Sedriano, accordo PD-SEL ? La vera storia

Giovedì 23 ottobre, pubblicavamo sul nostro blog un post dal titolo "Operazione San Gennaro : vota Antonio" -che vi consigliamo di leggere per capire meglio la questione- e nella parte finale concludevamo così : Qualcuno si starà chiedendo se stiamo scherzando, se siamo ubriachi; qualcun'altro starà pensando che siamo fuori di testa. Noi invece, assolutamente tranquilli, vi chiediamo di attendere ancora un pochino. A breve, potrete osservare con i vostri occhi i soliti magheggi della politica della poltrona.

Ripartiamo da li.
Avevamo ragione noi: ci avevamo visto lungo ! Venerdì 7 novembre, su un settimanale locale leggevamo "Elezioni: verso accordo PD-SEL", Antonio Oldani potrebbe tornare sulla scena politica. Detto così sembrerebbe una cosa normalissima; peccato che nell'articolo manchi un "piccolo" punto che dà una luce totalmente diversa a tutta l'operazione.

martedì 4 novembre 2014

Anche umiliato odorava di dignità

Di seguito riportiamo la "Lettera del figlio di un'operaio" di Luca Mazzuco, pubblicata per la prima volta il 4 ottobre 2010.  Pubblichiamo anche uno nostro contributo video realizzato sempre nello stesso anno, dove raccontiamo la storia di un operaio della catena di montaggio di Mirafiori.

Prologo.
Dopo vari tentativi di stravolgere lo statuto dei lavoratori, nel 2010 avviene la forzatura con la ricetta "Marchionne", elogiata all'epoca dal giovane sindaco fiorentino, oggi presidente del consiglio. Eravamo in molti a dire che quello era solo l'inizio. Un esperimento portato in Fiat per poi essere esteso su scala nazionale. Con il Jobs Act stiamo andando anche oltre.

venerdì 31 ottobre 2014

Lettera aperta ai commissari : elezioni comunali 2015

Gentili commissari, 
vi proponiamo questa riflessione per portare alla vostra attenzione due questioni  a nostro parere degne di interesse. 
Siamo coscienti della attuale situazione sedrianese e dell’azione di recupero e risanamento dell'istituzione locale che state svolgendo. 

L'argomento che vorremmo sottoporvi è il presente:
Nel caso in cui doveste ravvisare la necessità di richiedere una proroga di commissariamento del comune -e questo rientra nelle vostre prerogative- sarebbe opportuno (nel limite del possibile) di richiederlo con un adeguato anticipo. 
E’ vero che sarà il ministro a decidere i tempi, ma questa ipotesi ridurrebbe le possibilità che la proroga arrivi dopo il decreto di indizione dei comizi elettorali. Ovvero a elezioni già indette.

martedì 28 ottobre 2014

Evento pubblico sabato 25 ottobre

Sabato 25 ottobre, si è svolto il tanto atteso evento  pubblico ”Amianto, conoscerlo per difendersi”. L'incontro è andato molto bene e sono stati affrontati vari argomenti: tutti molto interessanti. Parecchie nostre lacune sono state colmate grazie alla competenza dei relatori che sono riusciti a trasmetterci in maniera semplice il frutto delle loro esperienze sul campo.

giovedì 23 ottobre 2014

Operazione San Gennaro: vota Antonio

E' da un po' che lo diciamo -tra le righe dei nostri post- che c'è spesso qualche "sagoma tenebrosa" che architetta alle nostre spalle... Avete mai sentito parlare di movimenti, liste o partiti "civetta" ?
Come avvenuto anche in altre occasioni -sotto altre spoglie- anche nelle prossime comunali ci stiamo preparando a gustare queste manovre, a cui nello specifico diamo anche un nome: "Operazione San Gennaro" ... 
Per direttive divine, si applicano questi "vetusti trucchetti" per lasciare intendere che all'interno di una lista sono rappresentati tutti, ma proprio tutti...
In realtà, questo giochino viene fatto semplicemente per tentare di estromettere la voce "fuori dal coro" scomoda a molti... 
Allora si inventano simboli & simbolini, magari anche conosciuti, ai quali si affida il patetico compito di racimolare qualche fondo del pentolone per poi farlo confluire nel "grande, largo minestrone".
L'odore sta diventando sempre più forte :

lunedì 20 ottobre 2014

Piazza Gandhi : provocazione ai commissari

Era il 22 ottobre 2011, in tempi non sospetti , circa un anno prima dell’arresto di Celeste e una decina di giorni prima dell’apertura del Bennet, che con Tiberio scrivemmo quanto segue :
(…)Il centro commerciale che aprirà a novembre è completamente diverso da quello approvato dal consiglio comunale (ndr Giunta Rigo). Per carità si poteva anche fare, ma solo attraverso l’approvazione preventiva di una variante da parte del consiglio comunale.
Per la seconda volta devo denunciare che tutti gli atti che ha prodotto la giunta comunale per le autorizzazioni alle modifiche sono illegittimi, in quanto di competenza del consiglio comunale. (…) 

Come al solito Tiberio ci aveva visto lungo, se ad oggi gli atti del Bennet sono ancora in procura …
La cosa che più ci stupì è che nessuna forza politica di minoranza portò mai in consiglio comunale quanto da lui denunciato più e più volte. Eppure le argomentazioni erano chiarissime.
Lo fece soltanto Curioni (UDC),  qualche settimana prima che il comune fosse sciolto per infiltrazioni mafiose.
Eppure, all'epoca, noi lo chiedemmo anche al PD , ma come sempre non ottenemmo nessuna risposta.
Recentemente, abbiamo letto alcune affermazioni di Marco Re che confermano il solito opportunismo politico :

mercoledì 15 ottobre 2014

Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori

Sembrava un giorno come tanti altri. Nessuno immaginava che quel mercoledì 10 ottobre 2012 avrebbe segnato profondamente la vita e gli eventi della nostra piccola comunità.
Era l’inizio di una brutta vicenda.
Ci attendeva una lenta e atroce agonia -non ancora terminata- e le conseguenze le stiamo pagando tutti, comprese le generazioni future.
Come tutte le mattine, prima di iniziare a lavorare, abbiamo dato uno sguardo alle notizie locali e subito ci siamo imbattuti in una news di Repubblica (1), che riferiva dell’arresto dell’assessore regionale alla casa Domenico Zambetti "Soldi alla 'ndrangheta in cambio di voti". 
Fino a qui le solite brutte storie italiane, ma approfondendo la lettura … stavamo quasi cadendo dalla sedia : "Ai detective, coordinati dal pubblico ministero Giuseppe D'Amico, non è sfuggito il ruolo di Marco Scalambra, un chirurgo che ha collaborato con Gavannezini Humanitas a Bergamo  e al Policlinico San Marco di Zingonia (Bergamo), 55 anni, ma impegnato in politica come faccendiere del centrodestra. Viene considerato il burattinaio del sindaco di Sedriano, Alfredo Celeste, il quale finisce agli arresti domiciliari." 

Su Sedriano si era abbattuto uno tsunami senza precedenti, ed i giorni e mesi successivi furono carichi di tensione..

venerdì 10 ottobre 2014

Evento pubblico : Amianto, conoscerlo per difendersi

Abbiamo preso atto dell'indifferenza dell’amministrazione comunale e dello scaricabarile degli ex amministratori. Abbiamo preso atto anche dell’immobilismo di tutte le parti (politiche e comunali) coinvolte, soprattutto dopo le nostre ripetute richieste per informare i cittadini sedrianesi sui loro diritti/doveri  relativi alla presenza di amianto a Sedriano.
Visto che l'argomento coinvolge edifici pubblici e privati, desideriamo informare i cittadini su come comportarsi per la rimozione dello stesso nelle loro proprietà, naturalmente per coloro che vivono questa necessità.
Ebbene, abbiamo deciso -noi di SdS- di fare servizio pubblico … ovviamente a nostre spese.
In poche parole ci sostituiamo all'amministrazione comunale!

Sabato 25 ottobre, alle ore 21 presso la sala Costa in piazza del Seminatore a Sedriano, abbiamo organizzato un evento pubblico aperto alla cittadinanza tutta, per informare -in modo serio- sul grave problema amianto … conoscerlo per difendersi.

Ci stiamo lavorando da tempo ed abbiamo coinvolto ed invitato relatori competenti, preparati, qualificati e di notevole competenza tecnica  :

mercoledì 8 ottobre 2014

Jobs act : la grande porcata di Renzi

Care e cari, provate a pensare solo per un momento, se quello che sta facendo Renzi lo avesse fatto Berlusconi ? Si sarebbe scatenato l’inferno ! Manifestazioni, scioperi, proteste, interviste dei parlamentari del PD, ecc. Invece oggi assistiamo ad un silenzio alquanto imbarazzante. 
Sindacati confederali (FIOM esclusa) come al solito timidi e complici, deputati del PD che si arrampicano sugli specchi, difendendo ciò che fino all’altro ieri attaccavano solo per opportunismo politico.  
Questa è la dimostrazione che questi personaggi puntano solo alla poltrona ed al potere. La loro idea varia ad ogni cambiamento di vento o del “cavallo”.  
I PD locali (belle le giravolte sedrianesi alle primarie) non sfuggono alla regola: una vergogna.
La maggior parte delle persone che nel 2013 votò Bersani & C. non voleva né l’inciucio con Verdini, né il governo con Berlusconi e tantomeno la cancellazione dei diritti del lavoro o altre porcate simili.
Come al solito il voto dei cittadini è stato calpestato e hanno fatto ciò che volevano. Poi, un bel giorno, arriva il giovanotto fiorentino e dà una sterzata a destra alla già imbarazzante ed ambigua politica democristiana del PD. 
Forte di quel 40 % (e oltre) ottenuto alle Europee a furia di slogan che oggi vanno nel senso opposto alla linea governativa che sta portando avanti.
Inutile dire "ve lo avevamo detto” … 

mercoledì 1 ottobre 2014

Etica pubblica e morale di un professore sindaco

Riflessioni ...
Le recenti notizie riguardanti il rientro al lavoro in qualità di professore dell’ex Sindaco Celeste, ci impongono riflessione e ricerca di una definizione agile ed onnicomprensiva dell’etica professionale.
Fra tutte, abbiamo scelto quella che la definisce: “una serie di regole da seguire per lo svolgimento di una professione nel miglior modo possibile, nel rispetto delle regole, delle leggi, delle persone, dei colleghi e degli studenti, quando la professione è quella di insegnante”.
Se poi la materia che si insegna è religione, si uniscono ai principi sopra indicati, anche l’affermazione di valori comuni di matrice virtuosa, quali la legalità, la trasparenza e il rispetto dell’umanità e di ogni suo credo religioso e politico, facendo conoscere, ai discenti la natura, le diversità e i punti di comunione delle credenze religiose nel mondo, insegnando la moderazione nella competizione fra esse, e la ricerca di un proprio pensiero in merito.
Tutto ciò utilizzando in primis i due più grandi insegnamenti che esistono al mondo: l’esempio e la coerenza.

domenica 28 settembre 2014

Il pozzo: non dà da bere, ma bagna i campi !

Martedì 9 settembre, noi di SdS siamo stati invitati da un gruppo politico sedrianese, ad una “riunione interforze”. Naturalmente l'invito era allargato a tutte le forze presenti sul territorio. L'obbiettivo di questo incontro -ma non solo- era quello di capire qual'era la situazione in essere a proposito della gestione degli impianti sportivi in genere e quella del campo sportivo di calcio in particolare. 
Abbiamo -naturalmente- partecipato perché anche a noi sta molto a cuore la possibilità di fare praticare sport ai ragazzi di Sedriano e volevamo capire “dove si voleva andare a parare”.
Approfondendo gli argomenti, è stato appurato che l'amministrazione comunale ha sempre provveduto (e continua) a pagare tutte le utenze della società di calcio relative a gas metano, energia elettrica, telefono e acqua.  Lo scorso anno, solo per queste utenze sono state pagate fatture per poco meno di 70.000 (settantamila) Euro.
Dopo numerose opinioni, punti di vista, accuse, recriminazioni abbiamo ascoltato una frase che ci ha lasciato esterrefatti. 
Un rappresentante politico (consigliere comunale di opposizione nella precedente amministrazione poi commissariata per infiltrazioni mafiose) ci ha raccontato di questa “strana dimenticanza”: "Noi sappiamo, per esempio, che ci sarebbe pronto un pozzo di acqua non potabile che dovrebbe servire ad irrigare i campi: anche quelli sintetici, che ne hanno bisogno.  Così come sappiamo che sopra i nuovi spogliatoi sono stati installati dei pannelli fotovoltaici che dovrebbero fornire acqua calda alle docce".

venerdì 26 settembre 2014

Colpa di Alfredo

Domenica 28 settembre si eleggeranno i ventiquattro membri del consiglio Metropolitano, ovvero la “Città Metropolitana di Milano” che sostituisce il vecchio ente “Provincia”.
Sono elezioni di secondo livello, il corpo elettorale non è formato dai singoli cittadini ma è costituito esclusivamente da sindaci e consiglieri comunali dei 134 comuni milanesi, anzi 133 …

A questo proposito, concordiamo con quanto dichiarato dal sempre presente Massimo Gatti durante la seduta conclusiva del consiglio provinciale del 23 giugno:

lunedì 22 settembre 2014

Comitato di cura

Era nell’aria già da un po’. Tra indiscrezioni sui media locali, pettegolezzi nei bar sedrianesi tra un campari e un prosecco, si iniziavano a sentire i primi sussurri a proposito del nome del possibile candidato sindaco del centro destra.
Fino a qui, nulla di male se ….. il nome uscito dal cilindro - guarda un po' - non fosse quello dell’attuale presidente della Pro Loco Sedrianese.
A questo proposito, vorremmo spendere due parole sull'utilizzo di questo  metodo sotto traccia, sommerso, nebuloso, volutamente mascherato, poco trasparente e -immaginiamo per scelta- tenuto al riparo degli occhi dei cittadini.
Non è un segreto che da qualche mese, è in atto una guerra intestina per il controllo della Pro Loco. Rusciano, ex assessore della giunta Celeste, che fino al 2009 è stato il presidente dell’associazione,  oggi non perde occasione per criticare la gestione e le iniziative varie: anche con toni piuttosto accesi. Il motivo pare ovvio: il disfacimento totale di quella che fu la maggioranza di Celeste, è la conseguente nascita di due fazioni : pro e contro “celestiani”. Un po’ come la sagra di Star Trek. 

sabato 20 settembre 2014

Parlare alla nuora, perché la suocera intenda

Sinistra di Sedriano nasce nel 2009, immediatamente dopo la disfatta elettorale che ha portato Celeste ad entrare nella storia come il sindaco del primo comune Lombardo sciolto per infiltrazioni mafiose.
Tiberio è stato l’unico di SdS che ha ricoperto in comune un incarico come assessore ante 2009.
Andrea Samuele Oldani è  l’unico di SdS che ha avuto un'esperienza come consigliere comunale ante 2009, esattamente dal 2008 al 2009 senza avere mai ricoperto nessun ruolo in giunta.
Ivan Biondi è uno dei fondatori di SdS, e inizia a fare politica a Sedriano dal 2009, così come Lucio e Fabio. Tutti e tre non hanno mai ricoperto cariche di consiglieri comunali, o in giunta anche al di fuori di Sedriano. Solo Ivan è stato candidato nelle lista del PdCI (Partito dei Comunisti Italiani) alle elezioni comunali di Magenta del 2007.

martedì 16 settembre 2014

Coprifuoco pentastellato

“Il Parco (delle scuole ndr) andrebbe recintato, illuminato, video sorvegliato e ad una certa ora chiuso!!”.

E aggiungiamo noi : installazione di filo spinato a protezione, guardie in ronda esterna a presidiare la zona. Magari anche un lettore d'impronte per controllare chi transita nel parco, verificare che sia residente, ed autorizzato ad accedere. Almeno rimane traccia di eventuali clandestini…

Siamo abbastanza sconvolti. 
Anche noi di SdS conveniamo che si debbano illuminare meglio le zone più buie per renderle più sicure -lo abbiamo detto anche in precedenza- ma non desideriamo vivere in una prigione a cielo aperto o in un paese militarizzato.

martedì 9 settembre 2014

#LAttimoFuggente

Finalmente conosciamo la verità.
Ebbene si, i commissari in un comunicato stampa datato 4 settembre 2014, fanno l'elenco delle inadempienze del Comune di Sedriano in merito all'amianto presente sul territorio. Chiarendo che si è fatto poco o niente è che non è mai esistito "un qualsiasi atto programmatorio tecnico-finanziario del Comune di Sedriano finalizzato ad opere di bonifica dell'amianto" e che, a fronte di ciò, sono state perse alcune occasioni di far arrivare contributi economici nelle casse comunali che attualmente piangono senza risorse.
Certo, sarebbero stati vera "manna" per fare qualcosa di concreto specialmente sugli edifici pubblici (scuole) gestiti dal comune e non solo; certo, buttandola sul poetico e ricordando un bellissimo film di qualche anno fa, "l'attimo e' fuggente, se non si approfitta in tempo non torna più”.

venerdì 5 settembre 2014

SdS si allarga : nominati nuovo direttivo e portavoce

E così, dopo oltre cinque anni di duro lavoro, Sinistra di Sedriano si prepara al grandissimo appuntamento elettorale tanto voluto e cercato. 
Sicuramente non sarà una passeggiata. Per noi “trinariciuti oppositori” -come qualche spompato trombettiere ci ha definiti- la strada è sempre stata in salita: ci siamo abituati. Ma l’affronteremo con la grinta e la determinazione che ci hanno contraddistinto in questi lunghi anni.

Vista la grande confusione istituzionale nella quale ci ha lasciato Celeste e nonostante il duro lavoro che stanno svolgendo i commissari, è possibile che possano non bastare loro altri sei mesi per risolvere tutti i problemi esistenti. Forse dovranno chiedere una proroga, posticipando ulteriormente il voto. In questo caso, andremmo alle urne con il turno eccezionale previsto per i comuni sciolti per infiltrazioni mafiose, nella finestra temporale che va dal 15 ottobre al 15 dicembre (2015). 
Comunque, vada come vada, noi siamo pronti già da un po’. 
La squadra esiste, così come il suo candidato sindaco...ogni cosa a suo tempo.

sabato 30 agosto 2014

Celeste, di chi è questo ?

In questa estate anomala, ci siamo imbattuti in un'imperdibile chicca del nostro ex sindaco Celeste, nella veste di "autorevole opinionista".
Alla proposta del vicepresidente del consiglio lombardo, il leghista Cecchetti, di distribuire gratuitamente i preservativi nei luoghi di aggregazione giovanile tra cui le scuole, il nostro (fortunatamente) deposto ex primo cittadino rispondeva così (fonte Settegiorni 15/08/2014) : «Cecchetti pensi alla Regione e ai suoi problemi. Il suo è un messaggio paramorale, un atto folkloristico per avere pubblicità. L’educazione sessuale non si fa distribuendo preservativi perché così l’unico messaggio che si lancia è: “fate sesso e basta, ecco lo strumento”. Occorrono informazione e sensibilizzazione sul senso vero dell’amore».

mercoledì 27 agosto 2014

Pericoloso e incosciente “FAI DA TE”

Ecco il chiaro esempio di cittadino disinformato che usa il sistema "tutto italiano purtroppo", per risolvere i problemi: nasconde tutto lo sporco sotto il tappeto, se poi è quello degli altri, ancora meglio.
Il giorno 11 agosto sul sito di OKNotizia, veniva pubblicata la foto qua di fianco e il seguente
e questo articolo :

"Sette pacchi di eternit abbandonati nelle campagne. E’ accaduto a Sedriano dove un passante ha notato l’eternit in una roggia asciutta di via per Cascina Nuova, una traversa di via Europa. In quel punto esisteva già un grosso quantitativo di rifiuti abbandonati. Merce avariata, lattine e tanto altro gettate da incivili e mai rimosse. L’eternit, potenzialmente pericolosissimo per la salute, è stato lasciato da ignoti circa una settimana fa. Chi lo ha lasciato ha avuto almeno l’accortezza di imballare le lastre di eternit con del cellophane.
Del ritrovamento, effettuato da un passante che casualmente si trovava a passare da via per Cascina Nuova, è stata messa al corrente l’associazione delle Guardie Zoofile Ambientali che ha svolto un sopralluogo sul posto. Impossibile risalire al responsabile dell’abbandono che ha agito in una zona di Sedriano poco battuta. Si tratta però dell’ennesimo abbandono di amianto le cui fibre invisibili, se rilasciate e inalate, sono fonte di danni enormi per la salute. Il costo per il suo smaltimento è notevole e troppa gente preferisce disfarsene lasciandolo in campagna.
Ritrovamenti analoghi sono avvenuti tempo fa a Magenta, nella frazione di Pontevecchio, dove era stato incendiato (lo scorso anno) un piccolo capanno con la tettoia in eternit. Diverse lastre di amianto erano state rinvenute in pieno Parco del Ticino lungo la strada che porta a cascina Pietrasanta, sempre a Pontevecchio. E a Bernate Ticino, lungo la stradina sterrata che porta a Castelletto di Cuggiono."
E noi non possiamo fare a meno di commentare questa notizia.

sabato 23 agosto 2014

Vergogne celestiali: vuoi vedere che avevamo ragione ?

Vuoi  vedere che i nostri post di un paio d'anni fa (che volevano soltanto dare una svegliatina) che quasi sempre venivano ignorati,  manipolati o quant'altro, ma non presi in considerazione, dicevano la verità ? 
La vecchia amministrazione (si, quella da rivista Ambra Jovinelli, con anziane soubrette, capocomici patetici, alzamano a gettone e tanta claque ) non prendeva in considerazione le segnalazioni.  
Oppure preferiva -  magari tramite il Nini Rosso dei poveri – utilizzare post con aggettivi “forbiti” per screditare, sviare l'attenzione e cercare di continuare ad apparire “i migliori amministratori degli ultimi 150 anni”. 
E invece..... bingo! La verità trabocca, tracima: è  incontenibile. 

lunedì 28 luglio 2014

A presto ...

Nemmeno il cattivo tempo ci ha fermati ... 
Ieri sera si è conclusa l'ormai classica e imperdibile kermesse di COMUNISTINFESTA giunta alla sua ventiquattresima edizione.

E' ancora presto per fare un bilancio, ma nonostante i temporali, il divertimento non è mancato e il flusso di persone è stato significativo.

Ora cerchiamo di tirare un po' il fiato riposandoci visto che ci aspetta un anno molto duro con tante novità ...

Di seguito riportiamo il link dell'album fotografico,  il video della bellissima esibizione dei CIAPA NO ...

lunedì 21 luglio 2014

Grandi porcate

Come ormai è noto a tutti coloro che ci seguono, normalmente preferiamo occuparci di problematiche locali: quelle più vicine ai cittadini ed al nostro quotidiano . Ma ci sembra sia arrivato il momento di dire la nostra sulle “grandi manovre Renzi”. 
Sono ormai molte, troppe settimane che l'autonominato primo ministro sta provando tutte le strade per apportare importanti - ma anche molto discutibili- variazioni ad alcune parti della costituzione e non solo. 
Premesso che noi di SdS, in quanto movimento di sinistra, credendo fortemente nelle regole della democrazia "io ti voto e tu governi" non apprezziamo il modo nel quale Renzi (ma non soltanto lui) è approdato a quel ruolo. 

mercoledì 9 luglio 2014

Noi siamo noi

Questi sono mesi nei quali, soprattutto a livello nazionale, abbiamo visto - e stiamo continuando a vedere - aggiustamenti politici per tutti i gusti. 

Il PDL che si ritrasforma in Forza Italia, una parte di PDL che diventa NCD, un'altra che diventa FRATELLI D'ITALIA, un pezzo di SEL che diventa LED, una parte di SCELTA CIVICA che diventa PPI, scossoni, malcontento ed espulsioni nel "nuovo" PD, risse, litigi, fughe, epurazioni e cambi di sponda in M5S.. e probabilmente non è ancora finita. 

Le "forze politiche" continuano a dimostrarsi sempre più transumanti: come le mandrie al pascolo. Forse perché le certezze, le convinzioni politiche, i cambi di strategia e particolarmente i cambi alla guida dei partiti, possono mettere in crisi alcune fondamentali sicurezze e generare dubbi e perplessità? Forse.

giovedì 3 luglio 2014

Il Biciuffo sedrianese

E così dopo il Cedro del Libano ecco il "biciufolis giganteus capparinus sedrianensis" più volgarmente chiamato: “Biciuffo di Sedriano”. 

Molti sono gli esperti -arboricoltori e botanici vari- provenienti da tutto il mondo, che stanno visitando il nostro paese per guardare e ammirare da vicino questa bellissima specie, unica al mondo per la sua forma a due chiome globose. 

Esemplare autoctono, non vive isolato ma in associazione, infatti a Sedriano si era creata spontaneamente una macchia denominata “Il bosco incantato”. La sua bellezza  e particolarità evocavano leggende di Elfi e Fate. Purtroppo (notizia di questi giorni) gli alberi di Biciuffo presenti nel vialone del cimitero sono stati potati. Fortunatamente, in paese sono sopravvissuti altri esemplari, come la quaterna di piazza Cavour.

I bambini amano giocarci a nascondino, utilizzando la chioma bassa dell’albero come tana. Grazie al suo enorme volume, una volta nascosti all’interno è difficile, anzi quasi impossibile essere visti.  Ma il Biciuffo viene usato anche per giocare a “indovina dov’è il cestino?”.  Un modo per passare felicemente il tempo.

domenica 29 giugno 2014

COMUNISTINFESTA 2014 ... ci siamo quasi !

Care e cari, come ogni anno, ci stiamo preparando alla ventiquattresima (24) edizione del festival "COMUNISTINFESTA", che si terrà dal 17 al 27 luglio, presso il centro sportivo "Sandro Pertini" di Cornaredo.

Come tradizione, non è la solita festa triste e cupa, compressa tra dibattici logorroici (two ball ...) o comparsate di vecchi politici che si atteggiano a prime donne. Assolutamente no! Anzi è ed è sempre stata l'esatto contrario. Da noi ci si diverte e basta.

lunedì 23 giugno 2014

Il nostro GRAZIE a Massimo Gatti

E così domani 24 giugno decade la provincia di Milano. Molti diranno che è un bene, che è un ente inutile e tanti saranno i soldi risparmiati della collettività. Noi abbiamo seri dubbi in merito.  Non perché non siamo favorevoli all’abolizione delle provincie, ma perché pensiamo che le cose debbano essere fatte bene, altrimenti si creano casini, scaricabarili vari,  conflitti di competenza con relative cause pagate dal cittadino, ulteriori rallentamenti della macchina burocratica e amministrativa. In poche parole prima dell’abolizione andava fatta una vera riforma che ridisegnava e riassegnava i poteri delle provincie. A oggi si brancola ancora nel buio  e si prevedono grossi disastri. Ci sembra la solita porcata all’italiana senza arte ne parte.

La cosa però che ci dispiace veramente tanto,  è che “perdiamo” il bravissimo consigliere Massimo Gatti. Premessa :  se in Italia i  politici fossero tutti così, il nostro paese andrebbe a gonfie vele. Invece lui rimane un eccezione. 

giovedì 19 giugno 2014

Ecocentro, facciamolo diventare un luogo intelligente: un Centro Riciclaggio, Riuso e perché no di Riparazione

Sono mesi che il lettore badge tanto voluto dal caro Alfrè non funziona,  e ultimamente qualcuno lo ha pure sfasciato andandogli addosso con l’auto.
Come per quello installato nella casa dell’acqua, anche su questo noi non eravamo e non siamo d’accordo. Inutile ripetere le motivazioni (un sacco di soldi spesi per comprarlo, installarlo e mantenerlo e altri soldi per ripararlo ma che evidentemente non ci sono visto che resta ancora rotto). Tutto per fare poi che cosa? Semplicemente per non far buttare l’immondizia ai forestieri. Già, questi forestieri brutti e cattivi, fonte di tutti i mali. Peggio poi se sono ROM. Infatti  qualcuno quando intende “spreco” ha in mente i forestieri (o ROM) che utilizzano la casa dell’acqua sedrianese. Per noi “spreco” significa un'altra cosa. Ad esempio usare in modo improprio e superfluo l’acqua, usandone anche più del dovuto oppure utilizzarla per fare scherzi, gavettoni o altro. Deve passare il concetto che L'ACQUA E  UN BENE COMUNE E QUINDI È DI TUTTI. Allora bisogna ridurre lo spreco perché  è un bene prezioso, specialmente l'acqua dolce e potabile. E come si fa a ridurre lo spreco? Non certo con la magica macchinetta “leggi badge blocca ROM” … tanto cara al Celeste, ma con l’educazione. Ad esempio si potrebbe cominciare andando nelle scuole per spiegare ai bambini cos'è l’acqua, perché è un bene così prezioso per l’umanità, che è vitale ed è di tutti e va rispettata. Qualche corso, dobbiamo dire, vista la situazione, servirebbe però anche agli adulti.
E’ vero, lo ammettiamo, è troppo difficile per chi parla alla pancia dell’elettore e guarda solo al consenso elettorale affrontare queste problematiche così basse e che creano poco tornaconto. Comunque torneremo a bomba sull’argomento.

lunedì 16 giugno 2014

L'ha capito che è sotto processo ?

L'ha capito che se si fosse dimesso per tempo, come dovrebbe fare un amministratore di buon senso, non saremmo arrivati a questo punto portando Sedriano e i sedrianesi giù nel baratro ?

L'ha capito che è una cosa squallida tirare in ballo un dipendente comunale dichiarando alla stampa locale cose del tipo "un episodio riportato nella relazione di oltre 300 pagine, tuttora secretata, di cui non ci sono prove o documenti" ? Non è la prima volta che l'ex sindaco mette in causa il lavoro dei dipendenti comunali. E' il solito atteggiamento scorretto e patetico da parte di un imputato accusato di corruzione in attesa di processo. Vergognati.

L'ha capito che, in quanto imputato di un così grave fatto farebbe meglio a stare zitto e a difendersi  nelle sedi opportune ?

mercoledì 11 giugno 2014

Buon compleanno SdS

Sono passati ormai cinque lunghi anni. Era il giugno 2009, Celeste aveva appena vinto le elezioni e c'era già molta preoccupazione nell'aria. Il centrosinistra dopo anni di governo del paese si trovava all'opposizione. I rapporti tra PD e sinistra erano ormai logori da tempo.  Era arrivato il momento di creare un vero movimento locale di Sinistra partendo dal basso, alternativo, con una sua identità culturale e una propria linea  politica che andasse al di là delle logiche partitiche. Ma soprattutto un soggetto indipendente.

Qualcuno, forse aveva in mente un "cavallo di Troia " da sacrificare al momento opportuno, altri esterni erano convinti che si trattasse della solita meteora destinata a sciogliersi come neve al sole in breve tempo, o meglio ancora di avere diritto ad un OPA ... 
Noi no. Noi ci abbiamo creduto immediatamente. Sin da subito è stata la nostra grande passione. Chi pensava fossimo i "cugini scemi" o "il braccio armato" del PD si è dovuto ricredere e anche con un certo malumore.

sabato 7 giugno 2014

COMUNICATO STAMPA dei COMMISSARI exSTRAterrestr..ORDINARI

Caro cittadino,
d'ora in avanti, almeno fino a quando il comune lo gestiamo noi, allenati a farti carico dei debiti dei tuoi concittadini disonesti e a sanare le magagne ereditate dal governariato Celeste (disonesti è una parolona ... tutto sommato si parla di rette di centro estivo e non di tasse da Agenzia delle Entrate, li vogliamo chiamare distratti, o furbetti, purtroppo ci saranno sicuramente anche loro) il nostro compito è far quadrare il bilancio ed anche il fuori bilancio, guarda un po'!!!
Voi, onesti cittadini, vi ritroverete a pagare rette più alte, così sanerete i loro debiti, certo noi non possiamo perdere tempo per individuare e perseguire questi disonesti, né verificare se ci sono oggettive difficoltà economiche familiari, da prendere in considerazione e poi anche se abbiamo fatto controlli e verifiche, mica ve lo veniamo a dire (chissà se hanno fatto veramente qualche sollecito di pagamento ai morosi e  li hanno invitati a saldare il debito, pena la non iscrizione ai prossimi centri estivi, né ad altro servizio comunale, chissà ... ), per noi i conti devono quadrare, quadrare, quadrare, anche se riguardano servizi essenziali per la comunità, (scuola estiva e mensa ) prendetela cosi, "o ti mangi sta minestra o ... "

mercoledì 4 giugno 2014

Lettera aperta ai commissari : C’è qualcosa che non funziona

Sono ormai più di sette mesi che la commissione straordinaria si è insediata nel nostro  comune. Come tutti sappiamo la giunta comunale di Sedriano, guidata dall'ex sindaco Celeste - imputato in attesa di processo- è stata sciolta per infiltrazioni mafiose. 
Fin qui, tutti i cittadini che volevano sapere, sanno come stanno le cose.
Ma noi di Sinistra di Sedriano ci domandiamo: quali sono alcune delle funzioni più importanti delle quali la sopravvenuta commissione si deve occupare ?
La gestione della “quotidianità”.
La verifica ed eventuale risanamento dei bilanci del comune. 
La continuità dei normali rapporti tra l'istituzione comunale ed i cittadini.
Certamente, la verifica che all'interno dell'istituzione comunale non vi siano tracce (come ipotizzato) di infiltrazioni mafiose.
Probabilmente anche una condotta dei commissari che sia sentita dai cittadini come una “rassicurante presenza a loro tutela”. 
Su questi argomenti, la sensazione che da qualche tempo noi di SdS avevamo, è che ci sia qualcosa che non funziona. A supporto di questo, da qualche settimana, riceviamo regolarmente delle segnalazioni da parte di cittadini che ci confermano (rinforzandole) queste perplessità.
La prima cosa che abbiamo fatto, tempo addietro, è stata quella di parlare -più di una volta- con voi commissari, portando avanti questa insoddisfazione. Le risposte, gentili ma in perfetto “burocratese” sono state di apparente accoglimento dei malumori. In realtà gli “strani atteggiamenti” continuano a ripetersi.

lunedì 2 giugno 2014

Amianto scuole

324mila alunni esposti ad amianto nelle scuole italiane, C’è anche la scuola di Sedriano? 
Sarà stata segnalata?  Ci saranno contributi economici anche per il nostro comune?
Pubblichiamo l’articolo uscito il 31/5/2014 su "Il Fatto Quotidiano" ... la situazione è sconcertante non bastano le risorse economiche per produrre un generale risanamento. E intanto la gente si ammala e muore e un sacco di bambini e ragazzi sono esposti all’amianto, ci domandiamo quali sono le vere priorità del governo Renzi , l’obolo pre-elettorale di 80 euro o la risoluzione di problemi seri come la pessima situazione delle scuole italiane ... c’e da pensare, c’è proprio da pensare ...

sabato 31 maggio 2014

Coerenza in MoVimento

Da : segreteria@sedriano5stelle.it
A : sinistradisedriano@hotmail.it, ...
26 Aprile 2014

Buongiorno,
in previsione dell'incontro previsto Lunedì 28/04 alle ore 10:00, durante il quale tutte le forze politiche locali sono chiamate a discutere dell'organizzazione per le prossime elezioni europee del 25/05, il MoVimento 5 Stelle - Sedriano intende condividere con voi la proposta di "Riduzione degli spazi per le affissioni elettorali", limitando gli stessi ad una sola locazione da predisporre nelle vicinanze di ogni sede predisposta per i seggi elettorali (Scuola "Fagnani" e Scuola "Villani"). 

Nell'era della digitalizzazione, l'affissione elettorale è inconfutabilmente anacronistica. Tale proposta comporterebbe risparmi economici sia per le parti politiche interessate, sia per l'amministrazione comunale e limiterebbe notevolmente lo squallido spettacolo delle affissioni abusive

Pur restando vero il fatto che determinate categorie di concittadini, in particolare anziani, sono "raggiungibili" politicamente solo con questi metodi tradizionali di propaganda elettorale, siamo convinti che l'evoluzione politica possa passare anche da segnali come questo che scongiurerebbero l'imbrattamento del paese con manifesti strappati e sparsi sul territorio. 

Il MoVimento 5 Stelle si propone di raccogliere le vostre opinioni e nell'ipotesi in cui vi possa essere convergenza di intenti, la proposta potrà essere portata all'attenzione dei commissari straordinari a firme congiunte senza alcuna rivendicazione di parte. (...)

M5S Sedriano

Sabato 24 Maggio 2014, via Matteotti (prossimità Scuola Fagnani)

giovedì 29 maggio 2014

Sedriano nella morsa della burocrazia

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa email ricevuta da un cittadino sedrianese.

Sedriano sembra un paese abbandonato a se stesso. Passeggiare per le vie e i parchi è uno spettacolo desolante. Erba incolta -anzi selvaggia- alta oltre mezzo metro, sporcizia e rifiuti ovunque, strade dissestate e cittadini sempre più arrabbiati. Gli abitanti di piazza della Repubblica sono imbufaliti perché la sua delicata pavimentazione in porfido e beole è stata completamente devastata dal passaggio di camion carichi di terra e materiali edili serviti per costruire una palazzina in via Turati. Di notte, inoltre, non riescono a dormire perché ogni passaggio di autoveicolo produce un rumore insopportabile. 

A proposito del centro estivo comunale, i genitori sono arrabbiati e sconcertati per l’aumento indiscriminato e vertiginoso delle rette. Tali rette -non si capisce perché- non più rateizzabili e soprattutto non comunicate preventivamente, mettono in ginocchio molte famiglie, soprattutto quelle con più figli. 

martedì 27 maggio 2014

Europee e non solo : il nostro commento

“Insieme ci batteremo per un'Europa democratica, solidale, di giustizia sociale e di pace" è il messaggio inviato da Alexis Tsipras, questa mattina, ringraziando tutti e tutte per il meraviglioso lavoro svolto che ha reso possibile questa entusiasmante impresa. In Europa colpita da politiche di austerità e macelleria sociale la sinistra dopo anni si rafforza.  
In una Europa in piena crisi era prevedibile anche l’avanzamento delle destre neonaziste che purtroppo sono riuscite ad entrare nel parlamento europeo. Come più volte detto, il fenomeno è molto preoccupante e da non sottovalutare. I socialisti non hanno sfondato e i popolari sono in leggero vantaggio, la GUE–NGL, formazione che ha appoggiato Tsipras ha ottenuto 42 seggi (+7). 
Si prevede che il nuovo presidente sarà il Lussemburghese Juncker, e di conseguenza anche in Europa ci saranno le larghe intese che tanto piacciono a Napolitano.  
In Italia invece, il tanto decantato testa a testa tra i due comici non c’è stato, e ha vinto l’erede naturale di Andreotti. Probabilmente gli 80 euro (una mancia elettorale) hanno premiato di più che la serata con relativo plastico da Bruno Vespa. Dopo questo breve ma necessario preambolo, parliamo di noi …

lunedì 26 maggio 2014

Centro estivo : aumento immotivato del 78%

Cari commissari, noi sappiamo benissimo in che condizioni avete trovato il comune ed in particolare la preoccupante situazione finanziaria ereditata dalla gestione Celeste. Però come vi abbiamo segnalato più volte, nella vostra gestione c'è una grave carenza nella comunicazione ai cittadini. 
E' vero che voi non siete nominati politicamente ma funzionari dello stato e affidate la vostra comunicazione alle singole delibere ….ma che diamine ! Volete dare almeno -per correttezza, forse anche per dovere- un minimo di  comunicazione scritta ai genitori motivando la vostra decisione di aumentare del 78% (settantottopercento) il costo del servizio? 
Come ben sapete c'è una crisi drammatica in atto e molte famiglie  (soprattutto giovani) sono composte da precari con i vari contratti a termine e conseguenti salari da fame. Altre, sono diventate monoreddito o peggio ancora vivono di sussidi statali (CIG, disoccupazione, assegno di mobilità) gestendo le loro risorse con grande difficoltà. 
Perché (come logico) non dare la possibilità di rateizzare il pagamento della retta ?  
Perché un cittadino che paga regolarmente le tasse deve accettare un servizio pubblico inadeguato e di conseguenza sentirsi quasi obbligato a ricorrere al privato (in questo caso l'oratorio)? Perché ? 
Quindi, gentilmente, ma con fermezza vi chiediamo di :
  • agevolare le famiglie rateizzando -come d'abitudine- il pagamento della retta;
  • andare incontro alle famiglie con situazioni delicate;
  • rivedere la vostra scelta cercando di ridimensionare l'aumento ipotizzato. 
A questo proposito “riceviamo e pubblichiamo” la lettera di una mamma abbastanza (forse qualcosa di più ...) arrabbiata, relativa all'aumento della retta del centro estivo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...