giovedì 4 marzo 2021

Tutto molto ragionevole...

Il 1 febbraio del 2020 il Sig. Cipriani scriveva, sulla sua pagina (pseudo) istituzionale di facebook, a proposito della realizzazione della pista ciclabile lungo il canale Villoresi che mette in comunicazione la Via L. da Vinci con via Villoresi: Un altro angolo di Sedriano che a breve riacquisterà dignità e decoro. Sono e saranno sempre i dettagli a fare la differenza!! (i punti esclamativi non mancano mai).
Bene spendiamo due parole su questo incantevole angolo e sull'opera ancora da ultimare a distanza di oltre un decennio.
Cercheremo di semplificare riducendo ai minimi termini la vicenda.

La realizzazione della pista è ricompresa negli obblighi convenzionali del Piano di Lottizzazione 1.15 di Via Negrelli. Convenzione approvata con la delibera n. 64 del Consiglio Comunale del 16.11.2007 e sottoscritta 1 anno dopo -16/11/20008- dal notaio Raffaella Caputo.
Avete letto bene, 13 anni fa.

domenica 28 febbraio 2021

Ex area Borletti... ad abundantiam

Nel 2015 veniva adottato dai Commissari il PGT (Piano di Governo del Territorio). 
Per speditezza e semplicità prenderemo in considerazione le osservazioni, cioè quelle richieste di modifica/variazione che chiunque e, per qualunque motivo, può avanzare nella fase di stesura del piano.
Queste osservazioni possono essere accolte, o accolte parzialmente o respinte con le opportune giustificazioni.
Nel caso in questione prenderemo in esame alcune delle 7 presentate da EDIL VILLE Srl -proprietaria dell'area- perché si comprenda la logica con la quale sono state formulate, cioè massimizzare l'utile (legittimo) e quali siano stati i pertinenti riscontri.

martedì 23 febbraio 2021

Le favole di Cipriani

Le favole di Fedro sono celeberrime, quelle di Cipriani lo diventeranno presto.
Il 4 aprile del 2019 il Sig. Cipriani in un post scriveva "Dopo oltre 25 anni di abbandono, di degrado, questa Amministrazione decide di mettere mano e risolvere una volta per tutte la questione MONUMENTO ALLA PACE" e travolto dall'entusiasmo aggiungeva "Il nuovo monumento sorgerà nel parco di via Fagnani, ma non sarà solo, bensì sarà accompagnato da un altro monumento...".

Questa seconda opera architettonica commemorativa sarebbe stata dedicata a "Carlo Alberto dalla Chiesa".
Provvede anche, con atto d'imperio, al cambio della denominazione del Parco, senza consultare nessuno, chiamandolo allo stesso modo.
Organizza una serata per presentare il progetto invitando anche il figlio Nando.
Al termine della quale ringrazia tutti per la partecipazione e collaborazione.

C'era da attendersi che la serata fosse il preludio di azioni concrete come appunto la posa dei monumenti e invece, delle due opere commemorative, al momento nessuna traccia. I modellini finiti in qualche scantinato insieme ai 57 like.

domenica 21 febbraio 2021

L'inevitabile maleducazione

Al Cipriani (quasi) "scaduto" e ad alcuni dei suoi sparuti fedeli non rimane che trattare a pesci in faccia un consigliere comunale di minoranza... Non è la prima volta che accade.

Infatti, durante il consiglio comunale dello scorso 16 Febbraio a fronte di una domanda posta dal consigliere del PD, il sig. Cipriani ha replicato attivando la classica modalità "scortese-arrogante- io sono io e voi non siete un caxxo" ecc...

sabato 20 febbraio 2021

Pollice verde: ci risiamo

Il solito genius loci, alias Cipriani, per intenderci quello che ci mette sempre la faccia, ne farà un altra delle sue, una in più da aggiungere a tutte le singolari opere d'arte fin qui realizzate; in primis quella viabilistica.
Dopo l'apertura al traffico della via Volta, resa percorribile per coloro che provenendo da via De Amicis intendono raggiungere Via Pessina rimaneva un problema da risolvere: la presenza indesiderata dei tre alberi secolari, di cui due monumentali.
Quei tre tassi "ostacolano", interferiscono con la viabilità, insomma la chioma dà fastidio e quindi anziché vietare il solo transito ai mezzi pesanti e/o ingombranti si opta per una soluzione, non quella definitiva ed auspicata, la desiderata estirpazione, ma la consueta drastica potatura.

Ecco quindi svelato il perché, quegli alberi, nonostante i nostri numerosi solleciti e le disposizioni legislative per il loro censimento, presupposto per l'inserimento, a giusto titolo, nel Registro degli alberi monumentali della Regione Lombardia non è mai avvenuto.

Però Sig. Cipriani noi il giorno 25 febbraio ci saremo per documentare il previsto intervento preavvertendola che ci sono precise e tassative norme sulle qualifiche degli operatori chiamati a por mano al verde e pertanto auspichiamo, nell'interesse degli interessati, vengano osservate.
Diversamente non finirà con brindisi, pizzette e pasticcini, com'è abituato Lei, offerti magari da altri, noi siamo fatti di ben altra pasta.

mercoledì 17 febbraio 2021

Area Borletti... "COMUNICATO STAMPA"

E' davvero stupefacente come il giorno immediatamente successivo l'approvazione da parte della Giunta del piano urbanistico per il recupero dell'ex area Borletti l'Amministrazione si preoccupi di "emanare" un roboante comunicato per attribuirsi meriti inesistenti.

Per fare chiarezza precisiamo subito che l'area era già stata inserita nel vigente PGT, adottato nell'ottobre 2015 a pochi giorni dal termine della gestione commissariale come area destinataria di una radicale trasformazione urbanistica.

Com'è noto si tratta di un area industriale dismessa, ormai da decenni, collocata ora ai margini di un tessuto urbano in perenne ed illogica espansione.

Tutti i parametri urbanistici indicati nel comunicato dell'Amministrazione sono esattamente quelli previsti dall'ambito di trasformazione definiti nel 2015. Ne più ne meno. Compresa la rotatoria, oltre ai parcheggi, verde, (verde formato da fasce perimetrali limitate e marginali) ecc. ecc.

domenica 14 febbraio 2021

Garantire il controllo democratico sull’attività amministrativa secondo Cipriani

In attesa che l'Amministrazione comunale ottemperi a quanto stabilito dal Difensore Civico Regionale, vogliamo focalizzare l'attenzione su due affermazioni decisamente insensate del sig, Cipriani.

"Se il documento richiesto deve essere fornito lo sarà, non sta certo a me (per esempio) vietarlo, tanto più che detto documento l’ho ereditato e nel quale certamente non ci sono segreti, spero che SdS dopo averlo ricevuto, pubblicizzi anche il buco nell’acqua che stanno per fare, anche perché non riesco veramente a comprendere a cosa mirano..."
Egr. Sig. Cipriani, sono sei mesi che abbiamo semplicemente chiesto di potere visionare la convenzione dell'ACD Sedriano con eventuali modifiche e integrazioni successivamente intervenute. Non solo non è mai giunta nessuna risposta, ma lei e l'assessore Alì sui giornali locali ci avete “invitato” a formalizzare l'accesso agli atti compilando un apposito modulo, non previsto dalla normativa, per ottenere, come risultato, il diniego... Patetico e paradossale.
Ma la cosa ancora più grave è che lei sta facendo delle valutazioni in merito alla nostra richiesta...
Come specificato molto bene nella normativa, a lei non compete entrare nel merito della nostra richiesta. Questi documenti ci dovevano essere consegnati: punto.
Come decideremo di utilizzarli, magari per costruire gli aeroplanini di carta, non è un suo problema.
Questo concetto glielo ha spiegato in modo molto chiaro anche il Difensore Civico Regionale.

venerdì 12 febbraio 2021

𝗔𝗰𝗰𝗲𝘀𝘀𝗼 𝗮𝗴𝗹𝗶 𝗮𝘁𝘁𝗶 𝗻𝗲𝗴𝗮𝘁𝗼: 𝗮𝘃𝗲𝘃𝗮𝗺𝗼 𝗿𝗮𝗴𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗻𝗼𝗶

Dopo le ripetute mancate risposte e dinieghi da parte dell'amministrazione comunale alle nostre 𝗹𝗲𝗴𝗶𝘁𝘁𝗶𝗺𝗲 richieste di accesso agli atti, in data 6 gennaio 2021 abbiamo presentato 𝗶𝘀𝘁𝗮𝗻𝘇𝗮 𝗱𝗶 𝗶𝗻𝘁𝗲𝗿𝘃𝗲𝗻𝘁𝗼 presso la Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dopo soli cinque giorni, la nostra segnalazione è stata inoltrata, per il seguito di competenza, al Difensore Civico Regionale dalla Lombardia. Venerdì 5 febbraio, 𝗶𝗹 𝗳𝗮𝗻𝘁𝗮𝘀𝘁𝗶𝗰𝗼 𝗲𝗽𝗶𝗹𝗼𝗴𝗼 (dopo nemmeno un mese): 𝗔𝗩𝗘𝗩𝗔𝗠𝗢 𝗥𝗔𝗚𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗡𝗢𝗜!!
Il comune di Sedriano 𝗡𝗢𝗡 poteva negarci i documenti richiesti (convenzione ACD Sedriano e autorizzazione fioriere municipio).
Di seguito riportiamo il dispositivo del Difensore civico regionale con il quale richiama l'amministrazione comunale di Sedriano 𝗶𝗻𝘃𝗶𝘁𝗮𝗻𝗱𝗼𝗹𝗮 𝗮 𝗰𝗼𝗻𝘀𝗲𝗴𝗻𝗮𝗿𝗰𝗶 𝗹𝗮 𝗱𝗼𝗰𝘂𝗺𝗲𝗻𝘁𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗿𝗶𝗰𝗵𝗶𝗲𝘀𝘁𝗮.

giovedì 11 febbraio 2021

Portentoso accadimento

Alla vigilia di natale dell'anno domini 2018 veniva approvata la Delibera n. 146 avente ad oggetto: progetto esecutivo recinzione parco comunale di via Fagnani.
Tempo qualche mese e quest'opera fondamentale viene portata a termine. Sul lato di Via Rogerio si installa un cancello carrabile per permettere di accedere al parcheggio sito all'angolo con Via Fagnani.
Passano alcuni giorni e uno sfortunato automobilista "incoccia" in questo nuovo manufatto.
La conseguenza di quell' infausto evento e/o per concomitanti sconosciute ragioni è quella di chiudere il cancello. Battenti che da allora non si riaprono più. Poco meno di due anni fa.
Del perché sia chiuso, precludendo la fruizione del parcheggio non è noto, almeno a noi, per quanto prestiamo la dovuta attenzione a ciò che succede in questo primo Comune lombardo "miracolato" a guida pentastellata (ancora per poco).

lunedì 8 febbraio 2021

Villa Allavena: quelli del "non ci fermiamo mai" e delle cause perse

La villa Allavena è stata protagonista, suo malgrado, di incredibili evoluzioni amministrative. Crediamo che il termine più idoneo per definirle sia l'aggettivo acrobatiche.

Inizialmente si pensa di recuperarla; per farne che? Al riguardo le idee non sono propriamente chiare. Tuttavia l'immobile versa in condizioni assai compromesse, tali da richiedere l'assunzione di decisioni definitive. Non è prossima al crollo, ma quasi. Di certo dopo lustri di incuria e abbandono la situazione non poteva certo migliorare.

Dunque l'idea ambiziosa è quella di ristrutturarla completamente, il costo stimato? Si vocifera la cifra di 1 milione di euro. Questo non scoraggia l'Amministrazione Cipriani che ambiziosamente pensa ad uno sponsor che possa finanziare l'intero progetto. Si pubblicizza l'idea attraverso un video amatoriale e crediamo si attivino le conoscenze personali dei big pentastellati presso la Fondazione Cariplo (ipotetico filantropo).

Per rendere più agevole, "autorevole" e al tempo stesso facilitare l'iter della richiesta di quattrini si pensa di chiedere alla Soprintentenza ai beni culturali di includere la villa tra i beni da tutelare. Le capacità persuasive poste al servizio della causa non sortiscono l'effetto sperato e quindi assistiamo ad una giravolta stucchevole; costi quel che costi l'ordine contrario e perentorio è: sbarazzarsene.

venerdì 5 febbraio 2021

Frottole come ciliegie, una tira l'altra

Siamo stati spesso citati dal Sig. Cipriani , al pari di molti altri, come bugiardi seriali. Mentono le forze politiche (avverse), mentono le associazioni (es. Pro Loco e Consulta) mentono semplici cittadini con pareri ed opinioni diverse dalla sue. Insomma tutti; tutti tranne lui.

Sedriano, a parer suo, è una bella combriccola, una intera collettività burlona e poco affidabile, dedita a denigrare l'operato della sua Giunta. Chissà se i detti popolari: ogni parrocchia ha il parroco che si merita, o chi si somiglia si piglia hanno qualche ragion d'essere. Noi non lo crediamo, almeno non sempre. 

sabato 30 gennaio 2021

Vertenza legale da premio Abel

Il premio Abel è l'equivalente del Nobel ed è assegnato, ogni anno, a brillanti matematici distintisi in teorie riguardanti chessò: nuove dottrine sulle probabilità, o per rivoluzionari contributi alla geometria, o ancora per originali ipotesi sui calcoli differenziali o statistici. Crediamo però che il comitato incaricato dell'individuazione degli eminenti soggetti a cui attribuire il riconoscimento, ignori le autorevoli candidature dei componenti la Giunta del Comune di Sedriano. Perché, pare, abbiano elaborato un geniale teorema secondo il quale spendendo di più si riesce a risparmiare. Cioè sborsando una somma superiore a quella originariamente considerata/richiesta il risultato ottenuto è un guadagno. Un'operazione profittevole, dimostrata e inconfutabile. Ecco la prova.

giovedì 28 gennaio 2021

Tempo di verifiche: nuovo parcheggio della Roveda

Alla Roveda era stato pianificato l'ampliamento del parcheggio angolo Via S. Massimo/Via per Bareggio, sacrificando l'area verde.
Riportiamo, sempre dalla relazione tecnico specialistica di progetto: "si prevede inoltre l'ampliamento del parcheggio esistente per circa 360 mq" con recupero di 5 nuovi posti (del. precedente n. 141 del 20/12/2018 pag. 14).

Consentiteci una digressione, uno stallo regolamentare (250 x 500 cm) occupa uno spazio fisico di 12,5 mq che moltiplicato 5 dà una superficie di 62,5 mq. Un esito modestissimo se consideriamo gli ipotizzati nuovi 360 mq, pur tenendo conto degli spazi di manovra.
Risulta evidentissima l'incongruenza numerica visionando i disegni tra stato di fatto e di progetto. Nel primo risultano indicati 14 stalli esistenti e ben 27 quelli dopo i lavori.

domenica 24 gennaio 2021

SdS ha scelto Ivan Biondi

Di seguito riportiamo la nostra intervista pubblicata su Settegiorni venerdì 22/01/2021

Elezioni 2021 - Il candidato sindaco ha già le idee chiare: «Luongo vice e Fusi assessore».
«I punti cardine del programma? Trasparenza, consumo zero di territorio e ricostruzione del tessuto sociale. Perché votarci? Perché se vinciamo sapremo governare, altrimenti faremo un’opposizione dura e senza sconti».

Sinistra di Sedriano ha deciso: sarà Ivan Biondi il candidato sindaco alle elezioni amministrative 2021. Classe 1975, sposato e padre di una bambina, lavora nel settore informatico in una grossa società italiana ed è tra i fondatori, assieme a Lucio Riosa e al compianto Tiberio Paolone, del movimento politico nato nel 2009. «Ne abbiamo parlato tutti assieme e ci è sembrata la scelta più saggia, dal momento che Ivan rappresenta benissimo tutto ciò che SdS ha fatto in questi dodici anni di attività sul territorio», ha spiegato Riosa.

Biondi, come ha accolto l’«investitura» ufficiale? «Con piacere, sono orgoglioso di guidare una squadra coesa, che lavora insieme da anni e che ha maturato una forte esperienza in quella che ci piace definire “opposizione di strada”».

venerdì 22 gennaio 2021

Tempo di verifiche: chiesetta della Roveda

I fantastici lavori della "nuova viabilità" si sono conclusi ormai da tempo. Tutto bene, tutti soddisfatti e felici? Non lo sappiamo e difficile risulta riconoscere quale sia stata la reale utilità di questa intrapresa. 
Un intervento pensato, riconsiderato e vagheggiato per un lustro, ma il cui risultato, a parer nostro, è assai modesto. Molta spesa, poca resa.

Non controbatteremo alle affermazioni che giustificano il tutto con la rimozione delle "numerosissime" barriere architettoniche, ritenendo che ciascuno sia in grado di stimarne il numero pre e post operazione, per nulla chirurgica.

domenica 17 gennaio 2021

Il viandante sedrianese...

C'era una volta... un Comune insonnolito, amministrato da una persona importante, ma con attitudini e inclinazioni bizzarre. Una originalità tale da sbalordire chiunque per le ardite soluzioni adottate, specie in materia viabilistica. Un pioniere con un talento così innovativo che solo i posteri riusciranno, forse, un giorno, ad apprezzare. 

Ad esempio... la via De Nicola, strada centralissima, interessata da un notevole e caotico andirivieni di pedoni, dovuto alla densità abitativa fra le più alte del pianeta sarà coinvolta, a sua insaputa, in una rivoluzionaria sperimentazione.

venerdì 8 gennaio 2021

Elezioni 2021: noi ci siamo

In vista delle prossime elezioni amministrative ci siamo confrontati, da remoto, con alcuni esponenti del PD sedrianese, per valutare l'esistenza di premesse per una possibile alleanza programmatica,
Le indicazioni emerse sono state chiare, ma inconciliabili.

Da una parte la convinzione di procedere alla formazione di una lista civica ampia e alquanto eterogenea che andasse, fin troppo, oltre gli schieramenti politici. Con un fattivo, anche se non del tutto riconoscibile contributo da parte nostra.

mercoledì 6 gennaio 2021

Trasparenza amministrativa

Segnalazione inviata all'autorità preposta.

Oggetto: Ripetute mancate risposte e dinieghi accesso agli atti comune di Sedriano (MI)

Buongiorno,
il percorso legislativo per rendere più trasparente l'operato della Pubblica Amministrazione è ormai trentennale. Inizia con l'approvazione della L. 241/90; in seguito la materia viene rivista ed ampliata con il D.lgs n. 33/2013 per terminare, da ultimo, con l'introduzione del D.lgs n. 97/2016 (FOIA).

domenica 3 gennaio 2021

Il focolaio della Rodari

In questi giorni abbiamo seguito con grande attenzione la vicenda della scuola Rodari. 
Interveniamo soltanto oggi perché, essendo coinvolti dei bambini, la questione è delicata e, prima di esprimerci, era corretto disporre di maggiori elementi.
I punti che vogliamo evidenziare sono due.

Da quando si è manifestata questa pandemia, in tutti i luoghi di lavoro sono stati adottati dei severi protocolli di sicurezza per evitare il contagio e circoscriverne la diffusione.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...